username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Nobile è notte

Notte fonda impone la sua dittatura fino ai confini del cielo,
gente che torna a casa frettolosa, come per non restarne inghiottita,
ma non i miei pensieri, loro cacciatori d’emozioni è adesso che escono,
specialmente stanotte, mentre è forte il tuo richiamo.

Io, invece, resto a fare la guardia da questo rifugio,
è che qui abitano i miei segreti più intimi,
la porta è serrata da grossi lucchetti dorati,
un giorno, quando ti perderò, vorrei svegliarmi
soltanto per scoprire che sei stata tu a rubarmi tutto.

Ecco che le schegge taglienti del tuo ricordo
mi investono durante la bufera incessante
che scateni in me quando ti sfioro nella mia mente,
feriscono il mio orgoglio e alimentano le mie paure.

Inevitabilmente mi avvicino al mio destino,
trascinato da correnti che quasi mi staccano la pelle,
mi strappano avidamente le lacrime dagli occhi
che come diamanti nel buio risplendono,
cosi stanotte impreziosisco i miei sogni.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0