accedi   |   crea nuovo account

Il Canzoniere Notturno

Si assopisce pian piano sul giaciglio,
sembra il nevischio pallido che muore al torpore invernale;
Gli occhi si schiudono alla veritiera luce di un sonno lungo, agognato.
Chi racconta? Chi racconta il reale susseguirsi? Chi pensa al decisivo avverarsi?
Chi gioca con la storia delle esperienze?

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Pietro Roversi il 04/08/2009 21:27
    DIccelo dai. Questa poesia ha un'urgenza, uno la rilegge e si risponde: tu!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0