accedi   |   crea nuovo account

VUOTO

Quanto è brutta la solitudine,
soli in mezzo ad una moltitudine di persone,
buone e meno buone, ma soli
Parli e ti senti come se parlassi solo,
respiri e vorresti prendere il volo
Una vita è un dono,
spesso sembra più la condanna, del respirare
ti senti il mondo che ti trascina sul fondo,
l'acqua ti stà per affogare,
come se fossi gettato in mezzo al mare
Chi non comprende dice:devi essere felice
hai tutto, eppure spesso l'indifferenza
ti scaturisce pensieri di cui non puoi far senza
e anche all'atto estremo
non ti credere tutti dicono che eri scemo,
alla meglio toccato, ma mai diranno che eri solo,
oppure abbandonato.
Insano di mente,
non solo inmezzo a tanta gente

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • roberto volpe il 31/12/2009 14:18
    Bella, forse un po' troppo vicina al parlato, ma valevole
  • Vincenzo Capitanucci il 22/06/2008 16:39
    Quando si è diversi... gli altri superficialmente ti trattano da scemo... fa male sentirsi solo in mezzo alle persone... hai tutto.. materialmente... devi essere felice... quelle persone vivono in una pozzanghera... tu cominci a conoscere le acque profonde del pozzo... sono vorticose...

    Complimenti... le tue tre ultime poesie.. sono veramente molto belle... traspirano di conoscenza e di sensibilità... apriti...
  • Ugo Mastrogiovanni il 06/06/2008 10:51
    In “Vuoto” di Treccani è immediata la percezione del contrasto tra solitudine e moltitudine, valore della vita e le sue difficoltà. La spontaneità e naturalezza del pensiero e crea versi apprezzabile per semplicità espressiva.
  • filippo Di Martino il 04/06/2008 00:29
    bella...è un Vuoto da cui transitiamo tutti... c'è chi passa e va e c'è chi si perde in esso... ciao da : www. artepoesianarkiafmem. it
  • Cinzia Gargiulo il 30/05/2008 17:56
    C'è tanta solitudine tra la folla oggi. Che tristezza!
    Se solo fossimo più attenti l'uno all'altro...
    Poesia toccante mi ha ricordato la mia "Il vento della vita".
    Un forte abbraccio...
  • laura cuppone il 30/05/2008 17:40
    Questa composizione
    é un grido mesto
    e muto..
    la solitudine
    é un'ombra
    che insegue chi
    si sente
    inutile e disperato..
    non é facile
    distinguere un colore
    al buio...
    ma a volte non si é soli... davvero...
    un abbraccio
    Laura

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0