accedi   |   crea nuovo account

Cuginanze extrabastarde al disastroso ghetto

Cambio nome
Mi chiamerò

Vin C Enzo

Vincenzo fa un po’ troppo terrone

Per di più sono anche a metà francese

Di  remote cuginanze bastarde


Chissà come farà lo psiconano

Adesso  ha le mani ben Lega te


Mi ricorda un sindaco francese
il Quale promise di eliminare la povertà
Dalla sua Città

Per far questo Aumentò le tasse

i poveri forzata mente  andarono via


Quando si vuole eliminare la diversità

Si muore in ghetti  Corazon


Nella banda fascio buio

del buco economico


Non potrà neanche vendere  un extra negozio la destra


Come farà a riempire il suo bel pancione...


Forse a sinistra con Ventrone????

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • pietro luigi crasti visintini il 16/07/2008 06:52
    poesia politica? meglio usare versi senza sarcasmo, già troppo abusato. Senza questo i contenuti mi piacciono
  • Rodica Vasiliu il 30/05/2008 08:33
    Saluto la meta' franceze del poeta, e abbraccio il bastardo che e' in te!!
    6 sempre Grande!!
    R

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0