username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

"Stupro"

Brindo,
ai tuoi occhi,
verdi come il mare,
alle tue labbra,
ardenti,
come il fuoco.
Alle tue mani,
petali di rose,
tentacoli voraci.

Ladre leste
di ingenuità nascoste.

Brindo,
col cuore in lacrime,
a sorsi,
lunghi e amari.
Brindo
fino a che affoghi
fino a che l'Io rutta
il ghigno di viso truce
dal fetido respiro
il ventre sudato e viscido
tana di vil tiranno.

Brindo
ai miei quindici anni.

Brindo
alla luna, al mare,
a te che mi scippavi
i sogni;
in un istante!

Sordo alle urla stridule,
cieco alle mie angosce,
tenevi salda la preda
sull'umido arenile.

La bestia tra le cosce
e vuoto mi assaliva.

Brindo
alla ingenuità
sciacquata lì, in quel mare,
brindo
alla mia rabbia
sepolta in quella sabbia.

Brindo
al sapore amaro,
a quello che rimane,
agli incubi alienanti
alle mie notti insonni.
Brindo!
Sono una donna.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

15 commenti:

  • David Urru il 05/02/2012 11:00
    non ho parole... solo BELLA!!!
  • gaia porcelli il 05/05/2011 16:38
    Purtroppo mi ritrovo in ogni parola di questa poesia..
    é così cruda.. ma racconta esattamente quanto è dura poi ricomporre i pezzi, cercare di rimettersi in piedi..
    complimenti
  • Ezio Grieco il 02/02/2010 20:49
    Cia Maria Elena, grazie, grazie, grazie!
    ... primo commento ad una mia... e che commento...
    cl
  • Ezio Grieco il 02/02/2010 20:48
    .. ciao Salvatore, anche se in colpevole ritardo, ti ringrazio infinitamente per averla letta e commentata positivamente.
    cl
  • Anonimo il 02/02/2010 15:46
    Una poesia bellissima, dura, ma incredibilmente attuale e dolorosamente vera. "Brindo ai miei qundici anni [...] Brindo! Sono una donna," sono i versi che più di tutti mi hanno colpita. Sono lo specchio di un'innocenza rubata, specchio di un'adolescenza finita prima ancora di iniziare, specchio dei soprusi a cui le donne vengono ancora costrette in questo medievale 2010.
  • Salvatore Ferranti il 04/11/2009 11:41
    bellissima davvero.
  • Ezio Grieco il 13/06/2008 13:25
    Ciao Elisa, grazie.
    ... troppo buona!
    Un saluto
    clezio
  • Ezio Grieco il 13/06/2008 13:23
    Ciao Luigi, grazie per il bel commento e per essere passato.
    clezio
  • Ezio Grieco il 13/06/2008 13:22
    Ciao Michelangelo, posti sempre bei commenti ai miei scritti, ti ringrazio molto.
    Un caro saluto
    clezio
  • Ezio Grieco il 13/06/2008 13:20
    Ciao cinzia... era tanto che mancavi nei commenti, grazie.
    Un caro saluto
    clezio
  • Ezio Grieco il 13/06/2008 13:18
    Ciao Pablo, grazie del commento, anche se non troppo... esaltante.
    Un saluto
    clezio
  • Ezio Grieco il 13/06/2008 13:17
    Cia Annamaria, grazie.
    ... alzo il... calice al tuo bel commento.
    clezio
  • Michelangelo Cervellera il 30/05/2008 21:34
    Bella forte, come insopportabili sono le violenze, soprattutto queste.
    Una mia poesia finiva dicendo... vi regalo la gioia di vedervi morire in eterno.
    L'ho molto apprezzata, complimenti Ezio.
    Michelangelo
  • Cinzia Gargiulo il 30/05/2008 17:50
    Dura e bella.
    Un caro saluto.
  • Annamaria Ribuk il 30/05/2008 14:01
    ... brindo a TE che sei speciale... Ann

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0