accedi   |   crea nuovo account

Tregua

Tregua d’uragani,
di temporali soffocati,
d’acque agitate;
risciacquo di ruscelli,
a levigare ciottoli
stanchi.
Passaggi gravi
di sguardi ritrovati
su paesaggi raffreddati
e lenti.
Nubi addossate ai colli
luce di vetro pigra
filtra trai pini,
aria d’attesa
migra su di noi
apre alla ripresa.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • romana il 26/07/2013 23:53
    *La tregua* è una lirica molto bella, delicata. complimenti
  • Antonella De Marco il 12/07/2008 11:11
    La tregua disegnata dalla natura, momento di riposo, di riflessione, di apertura da cui ripartire... Versi delicati, come un acquarello. Piaciuta molto. Antonella
  • Veronica Crispino il 11/07/2008 09:07
    Che bella, c'è una sensibilità nelle tue poesie veramente unica.
    Complimenti davvero.
  • Anna G. Mormina il 06/07/2008 16:59
    ... un po' come dire: "dopo il temporale, spunta l'arcobaleno..."
    Sono i passaggi naturali della vita che ci portano a vivere!
    Labbraccio con affetto!
  • Rinaldo Pauselli il 13/06/2008 19:42
    mi piace molto, perchè alla fine mi pongo come al solito la fatidica domanda: perchè è intitolata tregua? tregua da cosa? e allora posso rispondermi: questa poesia parla della tregua, null' altro.
    bella la metrica, forse le rime sono troppo vicine tra i versi 7, 8, 9 ma grazie alle assonanze di "lenti, raffreddati, stanchi" è inevitabile tornare indietro seguendo questa traccia. molto bella e (se non erro) scritta per tutti, per elogiare una condizione e uno stato come la "tregua", non per ricordare in versi vecchi ricordi (o certo non solo questo)
  • Maria Lupo il 03/06/2008 00:38
    Bellissima.
    A volte la tregua è lo stato più desiderato e irraggiungibile.
    Nei tuoi versi acquista una particolare dolcezza e solennità.
  • nicoletta spina il 02/06/2008 22:57
    Mi inchino alla tua bravura.
    La tregua nel nostro cielo interiore simbolicamente espressa
    con paesaggi naturali. Bellissima!
  • Anonimo il 02/06/2008 13:02
    Complimenti Ugo,
    la tua poesia è intrisa do quella speranza
    che fa affronatare la vita con più coraggio...
    perchè è così, anche dopo la tempesta più devastante c'è sempre una tregua...
    Bravissimo come sempre, del resto
    Un abbraccio
    Angelica
  • Anonimo il 02/06/2008 12:47
    Quale bellezza Ugo! La natura e le tue parole in musicale simbiosi.
  • giuliano paolini il 02/06/2008 10:01
    un signore di tanto in tanto fa visita a questi luoghi e se ne va lasciando una scia profumata onore a te nobil signore
  • Rodica Vasiliu il 02/06/2008 08:13
    Una tregua nella vita, una tregua nel'amore... ma dev'essere sempre una ripresa. In tutte due!!
    Toccante!!! R

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0