PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Passione andalusa

Un barlume di luce
illumina l'angusta stradina,
ove case bianche s'affacian l'un l'altra,
e d'eleganti balconi fan sfoggio,
tripudio di rossi gerani,
che profuman nell'aria.
S'odono distanti suoni gitani,
là... nel patio, cuore d'antiche tradizioni,
arricchito da fonte d'acqua fresca,
sinuose rose rampicanti,
dipingon con grazia,
colonne nude di pietra,
che non san d'imponenza.
Sento la voce della chitarra,
suono caldo di abili arpeggi
a esaltar la poesia flamenca,
che la felicità del cuor,
o il dramma d'amara vita,
canta con egual passione,
e nel magico "baile" s'agitan le nacchere.
La dama ha un fiore nei capelli,
la gonna scarlatta danza nel fianco,
le braccia si spingon verso l'alto,
lo sguardo fiero d'amore
invade l'anima del suo cavaliere,
che l'emozione scolpisce col tacco al suolo.
I corpi gitani ballan distanti,
ma s'uniscono i loro cuor,
nella fervida sete di vita.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • roberto caterina il 19/08/2011 19:32
    Una bellissima descrizione e una bellissima danza..
  • augusto villa il 03/09/2009 15:02
    Veramente una bella descrizione!... Grazie per il viaggio!
  • Dannunziano _ il 11/07/2009 15:08
    splendida
  • Adamo Musella il 20/12/2008 20:52
    Una scia di libertà ad ogni movimento armonioso e gitano... davvero bella Morena baci
  • Aedo il 14/06/2008 17:23
    Immagini suggestive e sognanti: bella poesia.
    Ciao
    Ignazio
  • giuliano paolini il 02/06/2008 13:51
    quadro di viaggio o sogno d'estate?

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0