username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

L'uomo incompleto

L'uomo incompleto
si scatena il sabato sera
ma intando attende la primavera.

L'uomo incompleto
non riesce a parlare,
soltanto scrivendo
si riesce a liberare.
Disdegna la fuga
nelle sue poesie,
ma poi la cerca
in tutte le possibili vie.
Scrive,
scrive,
ma non risolve.

L'uomo incompleto
affoga i suoi problemi
nel mare notturno,
il suo amico taciturno;
nel mare
cerca il treno per partire
ma non quello per tornare.

L'uomo incompleto
è circondato dalla gente
che gli vuol bene e lo rispetta,
ma ogni sera
nella sua cameretta,
scrive quant'è solo
e quant'è lungo quest'inverno.

L'uomo incompleto
s'è ormai stancato;
mille domande s'è posto,
a cui nessuno ha risposto.
Ma ora basta,
tutta la vita gli resta
per cercar la completezza;
or c'è solo la stanchezza.
Posa la penna,
spegne la luce...

L'uomo incompleto
è andato a dormire,
a riporre tutto il male
in piccolo cassetto,
chiuso solo per la notte.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Maurizio Gagliotti il 01/08/2008 23:17
    Molto bella. Specchio della nostra comune corsa verso quella UNIONE separata all anostra nascita. O quella completezza persa da eoni caduti. O Meglio scaduti a Dio. Ma cosa cavolo dico su un sito internet? Counque Bella.
  • giuliano paolini il 08/06/2008 08:47
    se fosse completo non avrebbe nessun motivo di essere più tra noi
    e' proprio la peculiarita' dell'uomo l'essere incompleto. il fatto per esempio di dover spendere gran parte delle sue energie per procurarsi cibo riparo abiti ne limita fortemente le possibilita' di raggiungere i picchi maestosi che pur e' in grado di vivere e sentire dentro di se'. ma quando gran parte della vita e' spesa a soddisfare necessita' primarie quel che resta per volare ci fa inevitabilmente storcere il naso sulla nostra ipotetica grandezza. un abbraccio sincero per la riflessione importante
  • Maurizio Patrocinio il 08/06/2008 08:36
    Ti ho letto per caso, mi ritrovo perfettamente in questa tua poesia, per fortuna sto incominciando a reagire, sono stufo di questa incompletezza.
    Veramente bella. Maurizio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0