username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Scuro ciliegio Rosso

È tempo di ciliege

vigno là in folleggiante disumana Follia


Una vigna un vino un cigno


Le stai raccogliendo

Con le tue mani da bambina

Sulle mie labbra scure


Si sciolgono in duroni


le soglie della vigna

appaiono

In dorata cintura rossa


Frutti croccanti neri


More morte rivivono nell’ insperata serena senilità

Nel seno del segretissimo profondissimo Segno



Sogno di beata nullità


In Griota nera fracasso i portici gemelli





Milano 1giugno 2008

 

2
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Anna G. Mormina il 05/06/2008 21:39
    "Le stai raccogliendo Con le tue mani da bambina"
    ... mi fai venire in mente quando da piccola, mio padre mi prendeva in braccio e mi alzava verso l'albero, per raccogliere le ciliege...
    Bella bella!
  • lupoalato maria cannavacciuolo il 05/06/2008 18:01
    Amo le ciliege! Ora mi piacciono anche di più

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0