username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La Vita divina

È una pila un astro inamovibile

Brilla luminosissimo nella notte più buia


nel tuo san sonico cuore cè Co

Per ricostruire il Tempio Amore


Dal suo cuore profondo dai capelli lunghissimi


Misteriose Radici azzurre del Cielo

Parlano ai fantasmi ai castelli della notte


Liberandoli invisibilmente 

Da catene ululanti dal colore dolore


Dalla schiavitù di un vago errare


per tornare a essere un corpo eternamente vivo

In ogni uomo donna

Dona Amore


Torna a essere l’uomo

Frizzante e spontaneo

La donna sincera

Amante della vita


Rivivi ritorna riassapora i ricordi

della tua felice tranquilla isola tropicale

Culla ammaccata sfilacciata consolante

Dell’innata gioia Vita

12

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Tony Fontana il 06/06/2008 12:02
    frammenti sapientemente dipinti in versi, formano un quadro colorato della vita " fra perle di pioggia" ti ho letto da poco, mi piace il tuo scrivere poesia, mai scontata, ma sempre nuova... eppure ne hai scritta di roba!! complimenti, bravo!! ciao Tony
  • Barbara Abenante il 06/06/2008 10:46
    bella... dolce... molto bello è l'ultimo verso... fra perle di pioggia!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0