accedi   |   crea nuovo account

A Teresa

Mia cara, forse non riesco a farmi capire
ma ti amo da morire.
Mi ricordo la prima volta che ti incontrai,
con un'amica ti trovai,
quando ti girasti per guardare
il mio cuore cominciò a palpitare.
Anche se ti udii dire, perché ero lì vicino,
'Cosa vuole questo cretino'.
Quando poi entravo in quel bar per poterti parlare,
tu ti nascondevi nel gabinetto per non farti trovare.
Ma bastarono un aranciata ed un panino
per farti capire che ero l'uomo del tuo destino.
Ora però che ho i capelli grigi e per la casa ti vedo
camminare,
il tuo amore non mi vuoi più dare.
Mia cara, stai sicura, ci puoi contare,
il tuo amore saprò riconquistare.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Adamo Musella il 07/06/2008 19:16
    Le tue parole degne di un'amore che intravedo passato felice e sospirato... continua perché siamo ben poca cosa senza. Credici sempre Giuseppe

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0