accedi   |   crea nuovo account

Grazie

Grazie, di non avermi aiutato
quando vi ho cercato,
di non aver capito
quando vi ho rivolto un invito,
di non aver accettato
che anch'io tanto avrei dato:
"perchè da questo contesto
è nato tutto questo".
Tanto ci ho ragionato
non tutto era sbagliato,
ho pianto, pianto, pianto
ma sono ritornato:
da quel buco infinito
in cui ero caduto.
Grazie a quel nulla dato
mi sono ritrovato:
anche senza volerlo
mi avete aiutato.

 

0
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Salvatore Masullo il 06/01/2013 13:59
    Sublime il contrasto fra il chiedere senza ricevere, il dare senza avere, l'essere disponibile di fronte a tanta sordità...
    Colpisce quel sentirsi rinvigorito dai rifiuti ricevuti, quel ritrovarsi sempre disponibile di fronte a quel nulla ricevuto. Colpisce quell'animo umano che si ritrova forte e disponibile malgrado tutto. È la reazione di chi si porta dentro tanta disarmante nobiltà d'animo...

5 commenti:

  • Sergio Fravolini il 16/10/2010 12:19
    Errori... movimento... sentimenti e niente rimane uguale.

    Sergio
  • Adamo Musella il 09/08/2008 18:35
    Quante volte siamo caduti... abbiamo cominciato da tenera età, quante volte ci siamo rialzati, quante volte abbiamo imparato a non ricadere negli stessi errori... quante volte desidereremmo essere cullati e vezzeggiati al minimo dolore... per poi rinunciare agli anticorpi che ci salvano in situazioni di assoluta difficoltà. Cara Carmela la tua un decalogo, un invito al coraggio e alla indipendenza. Brava e colta :bacio:
  • giuliano paolini il 08/06/2008 08:53
    ti racconto del sistema dei monasteri zen per curare la depressione.
    alla persona che si rivolge al monastero viene assegnata una cella (come per i monaci) e 2 volte al giorno la razione di cibo, a parte questo nessuno lo contatta o parla con lui, per evitare che il suo orgoglio si alimenti e nel giro massimo di 3 settimane e' guarito perche' la chiarezza si fa naturalmente strada nel suo inconscio. mi pare sia quello che e' successo a te, fa tesoro di questa esperienza e che tu possa essere di aiuto a chi ne avra' necessita' raccontando la tua esperienza un bacione
  • Paola Reda il 08/06/2008 08:53
    Beh... come inizio prometti molto bene!! Bella poesia, espressa con un linguaggio semplice (a mio avviso il migliore) ed in pochi versi sei riuscita a mandare il messaggio: ringrazi loro, ma se la forza non fosse stata tua... Devi dire BRAVA a te stessa.
  • Annamaria Ribuk il 07/06/2008 23:34
    ... la strada l'hai trovata, perchè tu l'hai cercata...! Bravo. Ann

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0