PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

onore a chi ha saputo osare

rabbia feroce
la più accesa e terribile
per chi ha saputo
passeggiare le strade vergini
accogliere serenamente l'odio bieco
dell'invidia
ma resta li'
esempio incancellabile
faro inestinguibile
nelle più terribili notti
perche' ci ricorda sempre
che si puo' fare
rammentandoci altresi'
che il tempo
e' sempre meno.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Anonimo il 08/09/2009 14:20
    carina...
  • Anonimo il 05/11/2008 13:06
    Ho osato dedicarmi monotematicamente una mattinata difficile, molto difficile.
    Avevo bisogno delle tue parole. Ho trovato quello che ho cercato.
    Ora spengo quest'occhio ricordando qualcuno che del tempo non sa che farsene. i prossimi passi li faro' insieme a lui con cio' che mi hai donato.
    Grazie Giuliano.
    nel
  • Vincenzo Capitanucci il 08/06/2008 18:19
    Temporale su Milano.. tuoni e fulmini... dentro e fuori di me.. pensando a Verlaine... il pleut... codice segreto..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0