accedi   |   crea nuovo account

Il viaggio di Oldanir

Spingeremo insieme i nostri passi
Oltre usci ignoti e pericoli molti
Fra lance spezzate e relitti antichi
Mentre memorie morte, affollati
Tu scimmia infernale sulle piste mie
A braccare le chiuse porte, e viste
Eteree di impalpabili morti seducono
Le fantasie perverse e corrotte…

Compagno, camerata raccogli il mattone
Uniamo i palmi a patto mentre rossi fiotti
Avvolgono il gesto tutto a rimarcare il frutto
Della diabolica intesa tra l’ offesa e la difesa
La vita e la morte, il passo e il masso poiché
Scema la vita dei padri e trema la terra
Degli avi per l’ orrore…

Amico, vinco io per te o tu sei nato per me? Come posso
leggerti in viso emozione? Riso? Il vino non cancella
il ricordo, la bella poesia, un morso forse? Dimmi
cosa hai visto nel buio, fammi giacere solo una notte
nel torpore della notte, mostrami la felicità di vivere
non sapendo della nuda oscurità…

Quando guardai i picchi ritti all’ orizzonte
non credetti che una donna mi aspettasse oltre
ma tempi e masse mai viste hanno aperto
il mio spirito ed ora libero e sicuro incontro
in un rito il pericolo perché ho dimenticato
il piacere piatto del pigro sonno fermo
oh amico, compagno, camerata hai visto tu
quella donna? Dillo perch’ io non passi un giorno
di più senza sapere cos’ è l’ Amore.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 09/06/2008 13:54
    Molto coinvolgente questo viaggio dentro noi stessi, oltre i molti pericoli, sempre in agguato. È un canto a più mani nella carovana del mutuo soccorso amicale e cameratesco che permette il fluire dell'energia pulita e a costo zero verso sensibilità raffinate che solo in apparenza assumono sfumature di fantasie perverse e corrotte, ma in verità non sono nient'altro che passi di "felicità di vivere" di uno spirito libero in veste camaleonte trasformista in forma di scimmia infernale che non spaventa nessuna pista e nessuna donna.
    Bella tavolozza di pensieri colorati d'Amore su cui dipingere a proprio piacimento.
    nel
  • Rinaldo Pauselli il 09/06/2008 13:11
    bhe cosa?

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0