PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Rapsodico

Romboide, a guisa di forca,
strappi e rastrelli i barlumi
dell'incandescente mia ragione.
Posi su uno sterpo, a grumi
l'alabastro del mio spirito d'orca.
D'un tratto t'allontani
e porti via con te
l'anima mia, negletta, frustrata.
Chissà dove
Chissà in qual angolo scorbutico
dell'infausta balaustrata.
Non ritornerai finché
la selva germoglierà magnolie,
il fuoco incendierà l'oblio!

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Federica Nightingale il 07/07/2006 08:00
    Lievemente barocca e ridondante ma senza dubbio un tocco di bellezza ke illumina. Ciao, Ni9ghtingale

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0