username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Povera casa mia agli scarafaggi e al topo grigio

Avevo la casa invasa da scarafaggi


Venne un grosso topo grigio

Per aiutarmi a liberarla


Liberata la casa insieme


Il grosso topo grigio

Rimase a vivere nel mio salone

Controllando tutta la casa


Per di più devo pagare

ogni anno Affi nchè lui rimanga


Mangia Carta Magna!!!!


Cosi nacquero brigate di scarafaggi rossi!!!!


Oggi rinascono scarafaggi nani verdi e neri!!!!

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Andrea Borio il 11/06/2008 16:11
    Poesia davvero divertente e ironica... mi piace. Bellissima immagine di un (Bel) Paese con una storia tutta sua...
  • Anonimo il 11/06/2008 15:50
    Ieri avevo già scritto il commento, ma non l'ho spedito perchè quella Magna Carta mi confondeva le già confuse idee. Adesso che me l'hai detto, è più che chiaro. Ciao
  • lupoalato maria cannavacciuolo il 10/06/2008 18:15
    hey la tua poesia e bella chiara! Ma non credo sia la tua casa...
  • Anna G. Mormina il 10/06/2008 18:15
    ... mi fanno senso, ho paura di questi animaletti... che sciocca vero?
    ... loro sono ancora più impauriti di me! ... un abbraccio
  • lupoalato maria cannavacciuolo il 10/06/2008 18:10
    hey la tua poesia e bella chiara! Ma non credo sia la tua casa...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0