PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

a mio padre

sento un dolore provenire dalla mia anima,
la tristezza diventa padrona di me
son qui sola...

l'ho visto guardarmi negl'occhi,
dolcemente, abbandonato al volere di dio..

vederlo cosi mi strugge,
le parole mi si spezzano in gola...


il tempo questo mio vecchio amico... scorre troppo
in fretta... ci sta togliendo l'ultimo respiro che ci unisce...
il suo dolce tic tic tic rimbomba nella mia testa...
non portarlo via
ti prego,
non portarlo via!

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Riccardo Brumana il 04/10/2008 23:31
    mi hai tolto il respito con questo tuo urlo soffocato...
    spero che tutti i tuoi desideri si possano avverare...
    un abbraccio.
  • sara rota il 28/08/2008 20:11
    Triste davvero... certo ognuno di noi vorrebbe avere accanto a sè i propri cari per sempre, ma non si può... se non tenerli nel proprio cuore.
  • veronica riccetti il 27/08/2008 18:35
    grazie adamo davvero di cuore!!!
    ciao veronica
  • Adamo Musella il 26/08/2008 21:53
    La strada in salita ci toglie il respiro... la marcia lunga e dolorosa non termina mai... solo posso dire che dopo si ritorna in pianura per piantare un fiore al ricordo. Molto intima la tua Brava Veronica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0