PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

l'accosto

inseguire ancora
una salvezza
e parlare
senza ascolto
sottraendo il giusto tempo
alle azioni
che inevitabilmente
non possono vivere
pienamente.
cosa e' allora
quella forza
che fa crescere ancora l'erba
una volta tagliata,
e quel curioso gioco
che ti vedi d'improvviso
imbiancato e rugoso,
perche' voler una salvezza
cercando qualcosa di assurdo?

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • gianni cosentino il 13/06/2008 20:14
    già: "perchè voler una salvezza cercando qualcosa di assurdo?"... perchè c'è nell'uomo questo non volere accettarsi interamente, affermando la propria vita?!
  • giuliano paolini il 12/06/2008 14:17
    no e' il parlare sensa assaporare le parole cercando di capire che cosa si portano dietro
  • Antonio M il 12/06/2008 14:16
    "senza asolto" credo sia un refuso e forse anche il titolo.
    Graffiante, credo che sia Elpìs sorella di Pistis.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0