username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Affondo nel fango l'ho.

Lo spingo fìnche non clicca,
affondo nel fango l'ho,
lo impugno lo strizzo,
lo gratto lo butto.
Eppure ogni tanto qualcuno ancora lo vuole.
Mio cuore inutile.

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Anonimo il 21/07/2010 15:29
    Incalzante. Gradita molto.
  • Mattia Spinelli il 25/06/2008 02:07
    Grazie Raju Kp anon ho mai letto un ghazal ma adesso sono curioso di vedere se ci sono tradotti, magari per trarre un po' di inspirazione. ciao
  • Raju Kp il 18/06/2008 13:43
    Sembra come un ghazal persiani, molto bravo tenere alla fine il soggetto cosi sapiamo solo frase finale del tuo cuore 'inutile' Bravo.
  • Mattia Spinelli il 18/06/2008 12:56
    Ti ringrazio Manlio.
  • Mattia Spinelli il 13/06/2008 20:03
    Grazie dei commenti. Adesso magari tra un paio di giorni vado a vedere se è ancora l'ha dove l'ho mollato..
  • laura cuppone il 13/06/2008 19:09
    inutile?
    non é possibile...
    se ti sentisse... s'arrabbierebbe...
    dargli un aggettivo così inappropriato...
    poverino il tuo cuore...
    semmai...
    ciò che sfugge
    ad esso
    quello é sfortunato..
    ma inutile... mai!
    bella... ma sai com'è?
    il Paradiso potrebbe chiamarti in causa.. un giorno all'improvviso...
    e chiederti ragione
    del tuo cuore...
    non farti cogliere impreparato dall'amore...
    anche se... ti dirò... lo si é comunque...
    piaciuta!
    Laura

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0