username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Denunciate quei Porci!!!! a la Quintessenza della Vergine Maria

L’uni verso non avrà mai abbastanza dolcezza

nel suo Cuore bambino

Per ripagare il dolore umiliante

di una Donna violentata stuprata


Molte di loro non sono più capaci a Vita

di Abba n donarsi libera mente all’Amore


Sono state violentate nel profondo spirituale della loro Anima!|!!


Si è rotto in schegge di vetro insanguinate

il profanato Tempio d’un vaso Sacro di Nutella


Nel suo corpo delicatamente selvaggiamente profumato

illuminato inalberato incensurato dal sapore di Nocciola!! 1!

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Kiara Luna il 15/10/2008 16:41
    Decisamente aspra e giustamente affilata la lama
    contro la vergogna e l'ngiustizia...
    Argomento davvero difficile da affrontare e commentare vincenzo. Un abbraccio con ammirazione.
  • Anonimo il 14/06/2008 14:11
    Poesia maestosamente grande, sublime, intensa... ora che ho letto questo inno e canto di guerra pace odio amore posso ritornare da dove son venuta. Il mio compito è finito... Ubi maior minor cessat... magari ho detto una sciocchezza!!! Le stelle che ti dò, grande uomo poeta, sono tutte quelle che riesco ad acchiappare dal firmamento delle donne! Sei il primo uomo del sito che bacio.:bacio:

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0