PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il vento

Odo fischiare forte il vento,
un suono inquietante, prolungato,
come di cento zufoli soffiati
da bocche poderose impazzite.
Rievoca ululati lontani e sinistri
di fameliche fiere dentro il bosco,
fra alberi spettinati e stanchi.
Tutto è in balìa del vortice
che ogni cosa solleva e trascina:
al suo passaggio ogni fronda
timorosa e paziente s'inchina.
Potesse questa potente furia
finalmente spazzare dalla mente
quest' arida e cupa tristezza
e diradar nel cielo le nere nuvole
dei miei cupi pensieri,
così che il mio ritaglio
di luminoso azzurro
sorrida agli occhi miei
e mi dia pace.

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 17/10/2012 09:10
    ... una poesia d'altri tempi,
    direi di matrice luziana,
    ottima...

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0