username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il vecchio

Quanta dolcezza nello sguardo di quel vecchio.
Quanto amore
Quanto dolore
Quanta gioia ha vissuto.
Oggi è solo e percorre traballante
Gli ultimi passi di una vita che gli sfugge.
Passa quasi non visto
E pur capisce l’indifferenza giovanile.
Passa silenzioso e con timido piglio
Non deve disturbare
Non deve ingombrare.
Con passo incerto, ma determinato
Va come sapesse dove…….
La vita è stata avara, ma il suo cuore è generoso.
Sa di dover ancora dare ed offre tutto.
Offre ciò che resta della sua vita.

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Giuseppe Vita il 24/11/2014 09:52
    Va bene come poesia, ma non è da intendersi sonetto, in quanto il sonetto ha schema e regole ben precise.
  • GIUSEPPE il 17/04/2012 10:27
    Il vecchio, quanta tenerezza, quanto amore traspare dal suo sguardo. Se ci fermassimo a parlare un po' di più con lui, capiremmo l'importanza della sua testimonianza di vita e la faremmo nostra, così da assicurare l'evolvere stesso della vita.
  • Anonimo il 03/06/2011 21:19
    Piacevole!
  • Anonimo il 19/03/2011 20:38
    grandi saggi dai quali apprendere i segreti della vita... custodi del buon senso e dell'amore quello cavalleresco... educato e gentile complinenti sono d'accordo con angela 5 stelle
  • angela testa il 17/01/2011 12:47
    bellissima... mi sono emozionata a leggerla... quanta verità in queste righe... gli anziani che in quest'epoca... si stanno dimenticando... sè pensiamo a tutto quello che ci danno da presenti e anche quando non ci sono più... ma pensiamo la cosa più importante... tocca a tutti... e quello che sì fa si raccoglie... pensiamoci ogni tanto... e diamo amore fino all'ultimo... complimenti... da cinque stelle...
  • Paola Reda il 15/06/2008 07:58
    Profonda e reale istantanea della vecchiaia come "si trascina" oggi: soli, come ombre fra la folla. Gli anziani, con i loro enormi sacrifici di un tempo, ci hanno permesso di raggiungere il benessere, ma nessuno se ne ricorda più. L'indifferenza sociale è una gran brutta bestia che tu hai saputo ben evidenziare. Poesia realistica e malinconica nel tema ma anche nella descrizione che hai affrontato usando versi molto discreti, scritti quasi in punta di piedi: per non disturbare (come dicono i vecchi!).

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0