PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

si sbriciolano le stelle

Ho provato a vedere se piangendo l’amaro sul palato se ne sarebbe andato,
Ma non una dorata lacrima è riuscita a scivolare giù,
sfiorando le mie guance e beffardo il disgusto rimane al suo posto,
ho sognato d’esser distesa su arrugginite rotaie
Mentre la notte piano, quasi impercettibilmente si riduceva in macerie.
Mi sono alzata, ed in equilibrio su una striscia di rotaia,
m’è parso di camminare nel vuoto.

Avrei voluto urlare, ma non potevo disturbare gli alberi che dormivano
Gentilmente, senza proiettare alcuna ombra per non farmi paura.
Poi il mio umore camaleontico forse è mutato in base ad una canzone.
Com’è questa canzone? Che umore scaturisce in te?
Dopo aver camminato nel vuoto mi è parso di volare.
E quella melodia che mi accompagnava vicino, è scivolata alle mie spalle.
E sen’è andata.

arriverò in spiagge di scuro silicio, e nella notte si creerà un momento sacro.
nella mia stanchezza mi siederò sugli arenili striati che crea il vento sulla sabbia
ed affondandoci dentro le mani, guarderò le stelle, che mi sembreranno
fuochi d’artificio che si sbriciolano.
Lasciando strisce luminose impresse sul nero cielo per il tempo di un’eco.
coleranno gocciolando sulla mia pelle, dando luogo alla tanto aspettata luce
per la quale lotterò.
ha ottenuto le mie labbra che le appartengono
ma talvolta vedrà solo quel che vorrò mostrarle.

Questa vita è come un fiume.
Nelle sue correnti, ma io starò seduta sulle sue sponde
a guardarla scivolare,
con l’acqua che mi scorre tra le dita dei piedi,
accarezzandoli.

Gli elefanti piangono,
E staranno lì a piangere
Per la miseria umana.
Che forse tutti incontreremo
Quando il mondo sarà definitivamente distrutto.
Come la salma di un’animale fatta a pezzi da un macellaio.

Ho sognato d’esser io stessa una stella, che si spegneva.

12

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 16/06/2008 01:48
    Sublilmente magica... le stelle fondono nel mio corpo di carne... svelandomi l'Amore...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0