PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

CLXV

La morte e la vita
in una macabra danza
una misera vita
senza alcuna speranza.

La morte e la vita
in conflitto e chissá
quando vince la morte
senza pietá.

La morte e la vita
che si possono odiare
cercare la morte
con nessuno da amare.

La morte e la vita
un amore finito
scivola dalle dita
il colpo é partito.

Il colpo é partito
il viaggio é iniziato
un amore fuggito
un cuore spezzato.

Il colpo é partito
chissá poi per cosa
dovevi sapere
che c'é spina in ogni rosa.

Il colpo é partito
ha colpito nel segno
il destino accanito
ha finito il disegno.

Il colpo é partito
ma finché ti batti
tu non sei finito
combatti i flutti.

Combatti i flutti
non farti travolgere
continua a lottare
si puó riemergere.

Si puó riemergere
insisti a sperare
val la pena vivere
se si sa amare.

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 16/06/2008 17:21
    Chi è amato è indispensabile, chi ama è felice. O comunque vivo.
    Se è un aforisma, m'è nato adesso e lo regalo a te. Ciao
  • Alessio Cosso il 16/06/2008 16:10
    ... grazie Silvana, mi fa molto piacere averti trasmesso l'emozione...
  • Alessio Cosso il 16/06/2008 16:09
    ... si capitano, si può rivivere, si può vivere ma bisogna saper amare...
  • Vincenzo Capitanucci il 16/06/2008 16:04
    Si può rivivere.. se si Ama...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0