PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Notte

Notte,
sei sempre nel mio cuore
ad avvolgere con le maculate braccia
la solitudine, a offuscarmi il sole.
Ti spogli al tramonto,
ricompari tangibile fantasma.
Convinta che io ti odi come lei,
nella mia foggia chi lo può gridare
che invece vi amo?
Voi non mi ascoltate;
dovete creare altrove i vostri amori,
unicamente per non dimenticarmi.
Io farò guardia sui vostri dolori,
che sotto il mio guanciale
dormono sereni.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0