PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

attesa

Come stare ad aspettare,
questi giorni di ansia, di solitudini separanti, il tuo corpo?
Sei lontana, solo la luce ha senso se illumina il tuo sguardo.
Il resto è noia, sviluppata sulla superfice delle strade che percorro.
Le polverose abitudini sostano nei miei pensieri.
Come stare a vivere,
senza trovare il suono della voce che ti appartiene?
Cosi mi levo dalla folla e aspetto, ora dopo ora, il tuo sguardo arrivare

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0