PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Mistero Amato

Odio la tua presenza
Amo la tua essenza
ebbrezza divina.

Occhi penetranti
che trafiggono i miei sensi
che sondono il mio corpo
che scrutono le mie viscere.

Odio la tua venuta, le tue parole, il tuo candore.

I tuoi occhi, i tuoi occhi mi stanno uccidendo,
Mi uccidono per risuscitarmi e finalmente ricondurmi a te.

Non amo amarti,
non amo fidarti,
e ti sfuggo,
Mistero amato.

 

0
6 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 11/09/2015 10:38
    apprezzata... complimenti.

6 commenti:

  • Anonimo il 01/06/2011 20:02
    Misteriosa
  • Anonimo il 09/09/2010 15:23
    scrutere le viscere cosa significa? quello che penso io è un neologismo...
  • Rosella Ardesia il 28/10/2008 17:11
    Bella!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0