accedi   |   crea nuovo account

Senza di te

Non abbiate dunque timore:
voi valete più di molti passeri
(Mt 10, 31)

Sono pieno di paure, Signore,
sembra che tutto mi affligga senza di te:
il giorno con la sua luce offuscata
e la notte con il troppo silenzio.

Il vicino m’incute timore
perché non si fa mai conoscere;
tutto mi strugge dell’esistenza
e cerco sempre nuove ragioni di vita.

Ho paura di essere solo, solo,
di non essere più giovane né sano;
cerco stime e approvazioni da tutti
per poi non ascoltare nessuno.

E l’angoscia cresce senza di te;
ma tu non mi lasci in balia di me stesso,
sempre presente, sei accanto a me,
sei dentro i miei peccati e dentro la mia storia.

Uno squarcio di luce in questo giorno,
un nuovo orizzonte si apre come l’alba:
un sole sorge fedele su ogni notte
e rischiara le tenebre più buie.

Tutto è presente al tuo amore di Padre:
i capelli del mio capo, i pensieri
di un cuore sempre in subbuglio,
i desideri di vita e d’amore, mai sopiti.

E oggi mi sento vicino a te, perché
tu ti sei fatto mio prossimo; credevo
di cercarti mentre tu mi hai trovato per primo;
esisti da sempre ed io in te, sempre.

Tu sei al mio fianco, prode valoroso!
Mi conosci fino in fondo, e così mi ami;
scruti tutti i cuori e ti fai conoscere
padre misericordioso e salvatore.

La tua presenza ora ha un volto di uomo,
figlio dell’uomo tra i figli, per dire
a tutti che noi siamo impressi
nelle tue mani e sul tuo cuore trafitto.

Così doni di grazia si riversano
sugli uomini in attesa di luce,
abbondanza di pace per coloro
che si lasciano amare dall’amore.

Di chi avrò paura se mi sento con te?
Dammi la gioia della tua presenza,
sempre attenta, vigile, amorosa e sicura
che non lascia mai solo il mondo.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Fabio Mancini il 03/09/2008 12:55
    Di chi avremo paura, se Dio è con noi? Un saluto, Fabio Mancini.
  • F S il 08/08/2008 10:50
    "Di che cosa avete paura? Di quel ke mangerete? ma ke cosa voi temete, quando Io sn con voi?" Qst è il brano del Vangelo ke preferisco!! Grazie infinite per avermelo ricordato!! Cenerentola
  • celeste il 03/07/2008 22:37
    Non è il cuore ad essere trafitto. Buon uomo non sai mirar dritto.
    Sei forse un grande peccatore? Pentiti tuo malgrado
  • Vincenzo Capitanucci il 23/06/2008 06:05
    Sublime... lasciarsi Amare dall' Amore... doni di Grazia si riversano.. trafitti.. da un raggio di Luce-Amore...
  • laura cuppone il 22/06/2008 23:08
    l'Amore
    Divino
    é Perenne...
    tutto si muove in Lui
    e secondo la Sua Volontà...
    nella quotidianità
    Egli Risiede
    più di quanto immaginiamo...
    Tutto l'Esistere
    é Amore
    ... Dio conosce i nostri pensieri
    prima ancora che si formino...
    siamo il Suo Soffio...
    non può
    toglierci
    il
    respiro...
    grazie.
    Laura
  • Anonimo il 22/06/2008 22:33
    Bellissima preghiera, molto sentita...
    Solo il suo amore non mi ha fatto sentire sola, anche quando ero circondata da tanta gente, solo lui mi ha teso la mano, sostenendomi nelle notti insonni, lui mi ha fatto credere che c'era una nuova alba...
    Solo l'amore per lui, mi ha tenuto ancorata alla vita, faccendomi comprendere tutto ciò che egli mi ha donato, era per amore...
    Senza lui, non avrei potuto lottare, mi sarei arresa davanti alla disperazione e al dolore...
    invece sono ancora qui
    a godere dell'inarrestabile energia che trasmette la vita.
    Non ho più paura..
    Grazie
    Angelica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0