username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Le chiese di Dio

se c'è Dio non ci sono io

non perché non l'ami, non lo rispetti
ma a guisa dell'uso truffaldino
che di Lui le chiese fanno
e il gregge che le segue
pel giro largo
di tempo
che a lor conviene

come un pupazzo di scorribande
lo menano di significati in significanti
a inquinar le acque dei fiumi
i mari di parole
e quelle sante

di ritorno da quel giro
nasce l'ebete
a servizio suo e d'altre chiese

di guisa che
a cadenza cadenzata
l'ebete si fa nanetto
o gigante che comanda

ciò non di meno
la pausa va apprezzata
d'un secolo o cinque anni

tornerà il nanetto al gregge
catturato come Dio
dentro le chiese

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Riccardo Brumana il 11/04/2007 22:23
    nessuno "lo mena di significati" esso è il Significato! nel cristianesimo non ci sono nani o giganti. siamo tutti sulla circonferenza e Dio è il centro. puoi dire altrettanto del tuo mondo? a rileggerci.
  • Carlo Diana il 18/10/2006 00:00
    Non è una critica ai credenti. Anzi l'intenzione (riuscita o meno, non saprei) era di riscattarne la buonafede che il potere (politico ed ecclesiastico) usa per scopi molto differenti da quelli dichiarati.
    Questa poesia fu scritta all'indomani della sconfitta elettorale i Berlusconi: "ciò non dimeno-la pausa va apprezzata-d'un secolo o cinque anni", indica il tempo della sua assenza. subito dopo, però, se ne prevede l'inevitabile ritorno.
  • augusto villa il 17/10/2006 15:19
    La poesia in quanto tale e' scritta bene... sul contenuto sono d'accordo solo in parte... innumerevoli sono le persone che in nome di Dio ha sacrificato la propria vita per difendere quello che veramente conta... quelli sono i fatti altro che le parole! Che tu intendevi parlare solo di una parte, che purtroppo esiste, allora sono d'accordo con te... del resto questo capita ovunque, nei partiti politici, nelle associazioni onlus, nello sport e nell'editoria... Eh che mondo?

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0