PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

PICCOLO FIORE DELL'EST

Ti ha portata il vento d'Oriente,
a danzare sulle strade del niente.
Ti ha portata ad offrire illusioni
alla luce di mille lampioni.

Regali il tuo splendente sorriso
come un angolo di paradiso.
Regali sottili e forti emozioni
come le parole di cento canzoni.

Il giorno ti sorprende già stanca,
a sognare qualcosa che manca.
La notte strappa via la tua vita
come la mano di un bimbo i petali di una margherita.

Ti guardo e ti vedo ancora bambina,
ma già conosci il pallido sole della mattina,
quando, con gli occhi stanchi e pesanti
torni a casa a chiuder fuori i rimpianti.

Per me è solo un gioco, hai detto una volta,
lasciando così la mia mente sconvolta.
Per me invece tu sei la vita,
ti ho detto con la voce tremante e sfinita.

Vorrei darti il sole d'Oriente,
che baci il tuo viso dormiente.
Vorrei darti la luna dorata,
che vegli su di te mentre sei addormentata.

Vorrei darte le onde del mare,
perché un giorno tu mi possa amare.
Vorrei darti la neve abbagliante
perché tu possa restare mia amante.

Sei mia moglie, mia madre, mia figlia,
tutto ciò che del mondo è meraviglia.
Sei l'acqua di un fiume montano
che scorre veloce nella mia mano.

Piccolo fiore dell'est, io ti ho chiamata,
piccolo fiore, piangendo, ti ho amata.
Non sapevo che l'amore è dolore,
non sapevo delle lacrime l'amaro sapore.

Volevo portarti lontano nel mondo,
per darti il mio amore profondo.
Volevo stringerti ancora le mani,
per poter avere insieme un domani.

Tu hai detto: questo è il mio mondo,
lasciami sola nel mio girotondo.
Io son solo una ragazza di strada,
trova tu una donna che sa di rugiada.

Non mi serve una donna che sa di rugiada,
io voglio solo una ragazza di strada.
Sull'asfalto è sbocciato un piccolo fiore,
chiedo solo che accetti il mio cuore,
ma piano, senza far rumore,
come quando cala la notte col suo tepore.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

18 commenti:

  • Anonimo il 03/03/2010 07:32
    da rileggere... ancora, bei versi scorrevoli pregni di sofferenza...
    bellissima!!!
  • Cinzia Gargiulo il 23/08/2008 10:31
    Stupenda!!... Con quanta delicatezza hai espresso il tuo amore per questo piccolo fiore dell'Est, un amore che vorrebbe rigenerare quella ragazza nella sua dignità... Sembra di vedere la scena, il dialogo con lei mentre le offri il tuo cuore.
    Sono convinta anch'io che dovresti musicarla, ami la musica e quindi puoi farlo... allora inizia e facci sapere...
    Un forte abbraccio...:bacio:
  • sara rota il 19/08/2008 10:29
    Magnifica, anche il gioco di rime l'ha resa ancor più sublime.
  • Ada FIRINO il 17/07/2008 12:46
    "Dal letame nascono i fior..." diceva Fabrizio De Andrè.
    Stupenda!
  • Anonimo il 27/06/2008 13:39
    Straordinariamente bella, da lasciarmi senza parole (cosa non da poco, dato che sono una chiacchierona).
    Complimenti a te che ce l'hai fatta conoscere e alla destinataria, un fiore fortunato. Mi è capitato di fotografare un fiore di ragazza in Romania che starebbe bene in questo tuo canto. Scusami l'invadenza.
    nel
  • Rosita Catillo il 27/06/2008 09:59
    Mi trovo, anche questa volta, d'accordo con Charlotte... andrebbe musicata... leggerla su dolci accordi sarebbe l'ideale.
    un abbraccio
    Rosita
  • Aedo il 24/06/2008 19:19
    Dimostri di avere una forte sensibilità, accostandoti con tutta la forza dell'anima a un fiore sofferente. Bravo!
    Ignazio
  • nicoletta spina il 23/06/2008 23:37
    Questo piccolo fiore dell'est ha ispirato i tuoi versi meravigliosi. Complimenti per le rime e per il tuo intenso sentire.
  • Anonimo il 23/06/2008 20:41
    Mi rattrista pensare a questi piccoli fiori dell'est...
    ma mi rallegra, il fatto, che ci siano persone come te, capaci di guardare oltre l'apparenza...
    riuscire ad amare comunque...
    Ciao Vincenzo
    Angelica
  • Vincenzo Capitanucci il 23/06/2008 17:16
    Bellissima Vincenzo... non mollare...è probabilmente Lei la tua Dea.. donagli sempre il tuo Cuore... Sole.. e la Tua mente pura..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0