username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

A colpi di rasoio

A colpi di rasoio

Seguire i luccichii dell’acciaio
sulla terra crepata dalla brina
e ritrovarsi sulla spiaggia
la mattina a pedalare i silenzi,
lì, dove il mare
rifiuta al sole la medusa.

Perdersi nei giri dei gabbiani,
prima di alzare il volo
e disunire la mente.

Cambio agili rapporti
con trame d’illusioni,
ma disfà la sabbia il mare
e non regge il peso della ruota.

Gli anni affilano la lama
ed il tempo sfrangia,
a colpi di rasoio,
gli ombrellati tentacoli
dei sogni.

 

2
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • STEFANO ROSSI il 06/01/2013 18:19
    Leggendo questa tua poesia mi domando una cosa sola... come mai ancora non ha ricevuto commenti!!!!!?? la ritengo una poesia veramente forte e profonda a colpi di rasoio racconti stati d'animo momenti un po cosi, tanti haiku messi assieme formano solo una grande poesia... bravo!

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0