PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

eterno

parti...
seduta
su di una vecchia sedia a dondolo,
sto ancora
cercando di ricordare
quale era quel sogno
saltando da una parte all altra del parallelo.
è strano
non avevo paura di cadere.
non avevo paura del vuoto.
dolce vertigine
non ricordi i miei anni
inutilmente
piangevo
lacrime
trasformate
in uragano che esce dal mio petto,
e allora
quel punto
inutile cercarlo...
il parallelo non esiste piu.
lentamente scendo.
uno stop solo uno stop.
parti...
nei miei ricordi una piccola alice vagante
grige grotte topi neri
non accompagnano piu le mie notti...
accarezzami...
senza riportare in vita i paralleli
accompagnami...
e cadere non sarà così difficile,
uno stop per non perdersi.
sono vecchia
e su di una sedia a dondolo sto ancora cercando
di ricordare quel sogno
...

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Fernando il 20/05/2012 01:48
    La principessa che aspetta il suo principe, e ancora, e ancora lo aspetta,,, ahimè, malgrado la trova, il principe non potrà mai sposarla se non perde il suo regno e così la principessa aspetta ancora cercando di ricordare il suo sogno ma alla fine anche se ci riesce è già troppo tardi perché la sua vita è passata..
    bella poesia,,, dondola la sedia fino all'ultimo tintinnio mentre il tempo arrogante ci ha fregato di brutto,,,è solo passato..
    mi è piaciuta tanto.

12 commenti:

  • Wiz Wizard il 01/06/2009 18:36
    interessante
  • Rik Forsenna il 11/11/2008 19:30
    ... davvero particolare... mi sono soffermato su: grige grotte topi neri... mi piace molto...
  • laura cuppone il 07/11/2008 23:57
    un itinerario dondolante nel tempo
    ... complimenti...

    Laura
  • Luca Luca il 17/10/2008 22:04
    veramente bella
  • Engjëll Koliqi il 08/10/2008 22:36
    bellissima e fortissima poesia Sabrina!
    Complimenti!!!
    Sai che i lmio primo libro è stato pubblicato ad Empoli?!
  • Vincenzo Capitanucci il 17/08/2008 16:19
    Uno stop eterno... potrebbe liberare completamente il ricordo dal sogno...

    ultimamente sono invaso dal Sogno... mi rimane solo un angolino... per cercare di rimanere reale...
  • sabrina pieraccioni il 12/07/2008 05:23
    grazie a tutti questa poesia è una sintesi di vecchi stati d'animo... quello che siamo stati è sempre dentro di noi anche se per sopravvivere anzi per imparare a vivere... bisogna a volte rilegarli in un angolino della nostra anima
  • Anonimo il 27/06/2008 08:22
    ricordi, amori passati, le fantasie delle belle avventure passate, la mente è mondo parallelo che custodisce i ricordi, vicini e lontani, ma quando si sa di averli basta solo evocarli, per difesa di nuove esperienze. è la prima volta che ti leggo bella poesia ciao salva.
  • LUIGI CARLO ROCCO il 25/06/2008 13:45
    È un bel lavoro con quel suo cambio di ritmi, con quelle impressioni che si susseguono, tocchi l' anima e la fai parlare.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0