PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ricordi ad intermittenza.

Gocce smeraldine di lacrime
un leggero cenno di sorriso
la malinconia
mi assalgono,
ti ubriaca
il profumo della pioggia inebriante
ti sfiora un raggio di luce,
il tuo ego si rispecchia nel manto d'erba
si riflette la tua angoscia,
sussurra il vento
mentre un eco di cinguettii ti salutano,
un tuo ultimo sospiro di parole
l' improvviso silenzio ti agghiaccia
- senza respiro -
giunge il tuo tramonto:
rumori meccanici
annientamento del tuo corpo
sei deforme davanti alla vita
essenza davanti alla morte
...
Ricordi ad intermittenza.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Anonimo il 11/05/2010 16:04
    Si è proprio bella
    con questi ricordi a intermittenza che arrivano a squarciare anche il silenzio
    Hai descritto benissimo, anche la tristezza nel ricordare un tempo che non c'è più
    Complimenti Arianna
    ciao
    Angelica
  • Sergio Fravolini il 23/04/2010 15:51
    Una fragile forza in queste parole.

    Sergio
  • Cinzia Gargiulo il 05/06/2008 09:37
    Intensa! Mi è piaciuta.
    Ciao...
  • Giuseppe Nibbio il 22/10/2006 10:22
    è bello leggerti, complimenti!!
  • Adriano Di Carlo il 05/10/2006 16:16
    una poesia maiuscola, ed intensa. forse mancava un apice dopo quel salire stupendo sulla montagna del brivido. ciao, cryback
  • Dagon Lorai il 21/09/2006 13:14
    mi rispecchio
  • Giovanni Di Girolamo il 02/07/2006 15:14
    Ciao Arianna,
    sei brava ad usare i simboli della natura per descrivere lo stato di angoscia e la saudade.
    Un esperimento lorchiano!
    Se ti va, leggi/commenta qualche mia poesia.
    Giovanni

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0