accedi   |   crea nuovo account

BUSSOLA

Non mettermi da parte..
Piuttosto dimenticami…
Perdimi…
Lasciami…

La direzione
È magnete,
Nord è
L’orientamento,
Spesso
Invertito
Istinto
Di vento..

Fidarsi
Del quadrante
È scienza,
Codice intersecante...
Meridiani...
Paralleli...
Spontanei ricami d’ombre
Alla conquista del bosco
E della spezia,
Che amara darà la vita
E dolce
La soave partenza...

Disegna
L’ago
Che il mio fiato pronuncia,
Ma non mettermi da parte…
Piuttosto dimenticami…
Perdimi…
Lasciami…

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

15 commenti:

  • laura cuppone il 28/06/2008 18:36
    l'unica
    legge
    é quella
    della propria interiore
    natura..
    mistica o selvaggia
    o d'entrambe posseduta
    o di nessuno mai stata se non dell'Entità
    che l'ha creata...

    :bacio:
    grande grande!!!
    ciao janco.
    Lau
  • laura cuppone il 28/06/2008 00:51
    Ciao dolce Elena..
    grazie a te
    per la tua visita.
    Laura
  • laura cuppone il 28/06/2008 00:51
    Ciao Andrea...
    sono contenta che ti piaccia..
    grazie!!!
    Laura
  • Elena C. il 28/06/2008 00:46
    È bellissima!
  • andrea forgione il 26/06/2008 09:24
    Tu sei cibo per il mio buon umore ciao e... belle parole pennellate ma pungenti
  • laura cuppone il 26/06/2008 00:28
    Le vostre parole... sono cibo per me..
    quindi...


    ognuno é la bussola..
    ognuno la mano e l'occhio che la guarda..
    l'attenzione alla direzione é fondamentale..
    anche se poi
    sovverte leggi
    inimmaginabili...
    tutto ha un valore..
    ... rispetto...
    quindi..
    per chi fa il suo dovere
    e per chi cerca ancora di capire
    come mai
    quell'ago
    punti sempre a nord...
    ... a volte non si può spiegare
    anche se logico, scientifico e universale..
    ... a volte basterebbe poco..
    pochissimo..
    perché é lì..
    dove é sempre stato...
    d'altronde
    non si cambia
    una legge naturale..
    anche se nemmeno sempre
    si può
    seguire...

    un grazie speciale a tutti voi...
    e tu, mia sorella... ange..
    .. beh... io so.. eccome!!!!!

    un mega :bacio: a tutti
    e grazie!!!!

    Laura
  • Anonimo il 26/06/2008 00:02
    Penso che quando l'amore è universale( sai cosa intendo)...
    non si può mai mettere da parte una persona, per cui provi un sentimento forte...
    ma a volte la paura, l'inadeguatezza, l'orgoglio, il non sapersi ascoltare veramente... fa in qualche modo sviluppare questo atroce percorso...
    Non per chi lo intraprende ma per chi lo subisce...
    è dolorosissimo essere messe da parte, da chi ha dichiarato di amarti( e parlo sempre in modo universale)... sono d'accordo pienamente con i tuoi versi, carissima Laura.
    meglio essere dimenticate, lasciate...
    Purtroppo, succede spesso, perchè amare nonostante tutto,è difficile e fa male... non tutti sono in grado di farlo...
    Ti abbraccio mia anima sorella
    Angelica
  • Anonimo il 25/06/2008 23:40
    bellissimo tono, di una donna che desidera essere rispettata dalle finzioni di molla o non molla, questi versi sono fatti per gli indecisi, che non scorgono la realta dei fatti, quando tutto procede alla vista di tutti e l'indiferenza regna padrona dei sentimenti di tutte due, ma solo uno degli amanti se ne ravede e chiede solo di essere amata senza esser lasciata in disparte. Laura non so se io ho interpretato bene la tua poesia, ma è la mia veduta sui tuoi versi, un dolce bacio amichevole così perdonerai la mia interpretazione. ciao salva
  • Dolce Sorriso il 25/06/2008 23:18
    ma tu pensi davvero che ti possano mettere da parte o dimenticarti?
    utopia!
  • Anonimo il 25/06/2008 22:04
    Bellissimo il concetto di base di questa poesia... fai quello che vuoi ma non mettermi da parte come si fa con vecchie cose che forse potranno tornare buone. L'amore non è una cosa, non è una vite che può servire un bel giorno, se c'è c'è... altrimenti perdimi, lasciami, fai quel che vuoi ma non offendermi... La mia solidarietà per questa bella poesia. Grazie a lei Laura e buona notte. Tuo gi&ak(va bene così?)
  • Anonimo il 25/06/2008 21:53
    Come poteva, la bussola, passare inosservata a un marinaio!
    Quando una donna dice ch'è finita, lo è per sempre. Di solito.
    L'uomo invece vorrebbe tenerla da parte come provvista per l'inverno del suo cuore. In certo senso, la usa.
    Lo riconosco, non perchè sono migliore degli altri, ma solo più vecchio e, come la bussola, navigato.
    Ciao Lauretta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0