PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il buio e la stella

Quando ho visto le onde dei tuoi capelli
spandersi sul lenzuolo, ed in mezzo il tuo viso galleggiare.

Quando ho visto il tuo corpo senza veli,
bianco e rosa, bianco e rosa.

Tutta ti avrei baciata, fino a consumarmi le labbra,
ogni lembo di pelle ogni piccolo neo avrei scoperto.

Tu mi offrivi le labbra ed un mondo migliore,
eri bella da perdere il fiato e l'onore.

Io davanti al tuo seno non sapevo che dire,
nel buio volevo piangere e ho pianto.

Amandoti son tornato bambino, felice:
bimbo e uomo, bimbo e uomo.

hai soppresso il ricordo di tutte le donne che ho avuto,
di tutti gli amplessi, di tutti i visi.

Prima di te il rumore, con te la musica.
Prima di te il vizio, con te la fede.
Prima di te l'incoscenza, dopo di te l'angoscia.

 

1
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • STEFANO D'AMICO il 21/07/2013 16:59
    bellissima opera che esprime un amore candido, spensierato, un amore puro che disseta dolcemente il nostro sentire più profondo, semplice è ricca di emozioni.
  • Cinzia Gargiulo il 12/07/2008 16:26
    Descrivi un amore inaspettato, travolgente che ti ha "catturato" tuo malgrado... ma forse finito se dopo di lei c'è l'angoscia...
    Sei veramente bravo!
    Un abbraccio...
  • Patrizia Cremona il 29/06/2008 23:25
    Immensa, molto passionale.. richiamo dell'estasi... un amore gioioso,
    ricco, bello il finale "CON TE LA FEDE, PRIMA DI TE L'INCOSCENZA, DOPO
    DI TE L'ANGOSCIA"
    Complimenti!
  • Pablo X il 29/06/2008 23:07
    Grazie per i commenti, è una delle mie prime poesie e racconta una sensazione che auguro a tutti di provare.
  • laura cuppone il 29/06/2008 23:01
    spettacolo questa passione..
    quest'amore così travolgente che si perde volentieri ogni
    inibizione...
    ogni stupida barriera... cade..
    e si é infìdifesi..
    nella buona e nella cattiva sorte...

    complimenti!!!
    laura
  • Pablo X il 29/06/2008 00:37
    Grazie per i commenti, è una delle mie prime poesie e racconta una senzazione che auguro a tutti di provare.
  • nicoletta spina il 28/06/2008 23:09
    C'è il dono della semplicità e della bellezza che va dritta al cuore e la capacità di dipingere momenti e sentimenti come solo un artista sa fare. Bellissima!
  • Anonimo il 26/06/2008 20:53
    Splendide immagni. Quelle fisiche quanto quelle spirituali.
    L'ultima parola apre altre riflessioni ancora.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0