accedi   |   crea nuovo account

Desaster in fiori di Aster all’immortalità nell’immoralità

Sto così bene da Solo

Torno al mio pensiero di essere Ermafrodita


Ermes e Venere in un corpo solo


Saltando nei mie in fra diti di stella in Stella

Gioco a un Bowling Cosmico in dieci costellazioni

Con i mie fratelli pianeti Amici


Ed ogni tanto seguendo il profumo delicatissimo

Della bionda chioma di un scia cometa

Vado a visitar l’alcova di un pianeta Donna


“Guaglio Ammazzati gli uomini sono tutti bastardi

Te compreso”


E dire è una vita

tento tonto tanto

di Ammazzarmi in tutti i vari modi


Vuoi vedere che sono Immortale!!!!


Straziante Infortunio!!!!

Si!!!!

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 29/06/2008 19:10
    Piaciuta Vince
    Concezioni cui solo tu, fra noi, dai vita.
  • Aedo il 28/06/2008 23:20
    Con i tuoi versi ermetici, ma suggestivi ed efficaci sei immortale!!!
    Ignazio
  • Annamaria Ribuk il 28/06/2008 16:18
    fai parte dell'universo e quindi sei tutto...!
  • Anna G. Mormina il 28/06/2008 15:15
    ... secondo me, per essere un ermafrodita... no, ti piaccion troppo le donne... giusto?
  • Anonimo il 28/06/2008 14:14
    continua a cantare, Orfeo... l'Ade non fa per te!!!!

    ...è piena di donne... per troppo desiderio lì abbandonate...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0