PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

A VOLTE…

Ho sfiorato
L’incendio dei pozzi,
Sopiti residui
Di mari perduti…

Ho udito
Cinica preghiera di mantide,
Dopo il matrimonio
E il banchetto …

Ho assistito a
Rottura di ghiacci,
Spesse pareti d’odio
O di rancore…

Ho ascoltato il sibilante
Graffio
Di cellula anfibia,
Alle umide foglie di stagno...


Posso
Distendere
L’anima nuda
E guardarla
Spaventati a morte?

So dialogare
Con lo scoglio
E il mare
E un mese a caso...

Dono al mio viso
Solitaria calda lacrima,
Sottile riga,
Come confine tra bene e male...
... A volte pacifico viaggio di pace
Nella tranquilla cittadina del cuore…

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

28 commenti:

  • Anonimo il 25/04/2010 15:54
    anche per me, sono molto piaciuti i primi accostamenti, meno la fine. In generale molto apprezzabile. complimenti
  • Alessandro Cancian il 03/07/2008 16:26
    mi sono piaciute in particolare le prime strofe di sapore... epico! quel Ho sfiorato l'inendio dei pozzi... ho Ho udito Cinica preghiera di mantide,
    Ho assistito a Rottura di ghiacci,
    Ho ascoltato il sibilante Graffio...!!!
  • laura cuppone il 01/07/2008 01:51
    ... la talpina sei tu!!!
    ... sono distratta..
    é notte..
    cosa pretendi?...
    ... nanna...


    Laura
  • augusto villa il 01/07/2008 01:47
    ... l'avevo capito... Talpina!!!
  • laura cuppone il 01/07/2008 00:57
    certo...
    sorry!!!
    Laura
  • laura cuppone il 01/07/2008 00:56
    ciao Augusto...
    gerto..
    lo sai che per te questo giardino
    é senza recinti...

    grazie amico..
    Laura
  • augusto villa il 01/07/2008 00:54
    È bello fare quattro passi nel tuo giardino... Bravissima Laura!
  • laura cuppone il 29/06/2008 11:29
    grazie... grazie.. grazie!!!!
    ciao Duca..
    grazie della visita..

    Laura
  • laura cuppone il 29/06/2008 09:49
    giuliano...
    anch'io mi stupisco a volte () di quanto due creature,
    io te, diverse all'apparenza,
    possano somigliarsi così tanto...

    grazie..
    per me é davvero lusinghiero...

    ...
    un abbraccio
    Laura
  • laura cuppone il 29/06/2008 09:45
    Ciao Ignazio...
    grazie.. ma Ferrara é stata unì'eccezione..
    la prossima volta al momento delle foto..
    pufffff... mi volatilizzo...
    ...
    non si ferma su una pellicola una fatina vergognosa...

    riguardo la poesia... la mia imperfezione
    é la mia più grande pena
    e la mia immensa
    gioia..

    un abbraccio..
    Laura
  • laura cuppone il 29/06/2008 09:41
    Ciao Giò..
    ogni emozione
    é un pezzo di puzzle..
    ogni dolore, cattiveria, schianto...
    sono indipendente
    ma anche
    la conseguenza
    di un corpo
    che decade.. inevitabilmente...

    ci piango su
    poco
    ... ci vuole
    a volte
    per starsene
    unpò in pace..
    no???

    :bacio:
    e grazie!!
    laura
  • giuliano paolini il 29/06/2008 09:16
    e' che ritrovo una sintonia nel tuo scrivere che si avvicina cosi' tanto al mio sentire e in me sento spesso che l'esprimere e' in queste proporzioni:
    1 minuto speso a produrre, 1 ora a crogiolarmi credo necessiti un certo riequilibrio, ma poi capisco anche che la creazione e' necessariamente immediata e l'eccesso e' in quell'ora di gozzoviglio. se hai capito ti faccio ricco e un forte abbraccio bacereccio(e' davvero una poesia tra le più efficaci in assoluto, mi piace molto sei stata brava)
  • Aedo il 28/06/2008 23:14
    Attraverso immagini suggestive, presenti delle complesse sfaccettature della tua anima, che avvincono e trascinano. E la conclusione di questo itinerario è veramente emozionante: " ... viaggio di pace... nella tranquilla cittadina del cuore.".
    (Lo sai che nella foto di Ferrara sei venuta molto bene? Spero di poterci essere pure io al prossimo raduno).
    Ciao
    Ignazio
  • Giovanni Cuppari il 28/06/2008 22:31
    mi sorprendi cara laura, tochi delicati, un folgorio di immagini che si susseguono e non si spegnono dentro ma continuano ad ardere nei sensi sino a giungere "nela tranquilla cittadina del cuore". Un bacione immenso Gio'. Bellissima. che dire altro?
  • laura cuppone il 28/06/2008 18:48
    ... la "calma" non ha confini... ma sicuramente
    ha un inizio...
    touché!!!
    Vinci..
    :bacio:
    Laura
  • laura cuppone il 28/06/2008 18:41
    ciao dolce,
    il tuo sorriso mi scalda...
    :bacio.
    laura
  • Dolce Sorriso il 28/06/2008 18:34
    bella la terza strofa
    ciao fatina.
  • laura cuppone il 28/06/2008 18:21
    é un onore, per me..
    ciao
    Lau
  • laura cuppone il 28/06/2008 18:17
    Ciao Janco,
    Amico mio...
    come si fa a non vivere molte vite
    se ti attraversano
    continuamente???

    non credi alla pace del vulcano, ogni tanto????
    ... fidati
    succede di tener buona la lava..
    ... il tempo non mi preoccupa..
    dovresti saperlo...

    :bacio:
    Laura
  • laura cuppone il 28/06/2008 18:13
    Lucia..
    si.. grazie!!!
    bella la pace.. ogni tanto
    no???

    Laura
  • Anonimo il 28/06/2008 18:03
    ... A volte pacifico viaggio di pace
    Nella tranquilla cittadina del cuore…

    bellissima immagine!!!!
    brava Laura!!!!
  • laura cuppone il 28/06/2008 17:42
    giuliano...
    l'osservatore
    (io)
    non sempre vede e guarda
    e quindi
    non sempre comprende a fondo..
    mi piace.. la solitudine
    quella vera
    ... fa bene vedere le cose dal difuori
    ogni tanto...


    come fai a scoprirmi così??

    :bacio:
    Laura
  • giuliano paolini il 28/06/2008 17:36
    birichina birbaccina soave musica ma mi perdoni l'ardire il tuo cuore e' come se potesse fare qualcosa di piu'.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0