accedi   |   crea nuovo account

MONTALIANE SOLITUDINI

M’inventerò pomeriggi
incendiati da un sole impazzito;
parlerò di lontane abitudini,
di quando il futuro era ancora
incerto e ambizioso;
riderò d’illusioni proibite
perché l’ignoranza dominerà l’istante;
e leggerò di trepestii sul molo
che si sciolgono,
senza arrivare a comprendere
l’unità inscindibile,
la salvezza mai posseduta
ma da sempre sperata.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Anonimo il 05/12/2009 21:27
    Concordo con Augusto.
  • augusto villa il 02/12/2009 14:09
    Notevole!!!... Veramente bella... sia per le immagini... che per la scrittura...
    Ultracomplimenti Daniele!!! ------------
  • La Gala il 25/06/2009 16:11
    bella
  • Andrea Tigrino il 27/04/2009 22:17
    Mi ritrovo in queste parole... complimenti vivissimi.
  • Vincenzo Capitanucci il 30/06/2008 10:51
    Solitudini montane... inventate dall'Eco.. mi prestano una piuma.. per scrivere.. inscindibiliti Unità... SALVEZZA POSSEDUTA DA SEMPRE.. INSPERATA... MA RIVELATA...
    Ndc... mon Tane... in franco... polinesiano... vuol dire.. mio Uomo...
    che Natalie...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0