accedi   |   crea nuovo account

potevi chiamarti...

Eri dentro di me... ma hai deciso di scivolare via di non rimanere, di darmi solo l'illusione di potermi crescere dentro. Per questo piangendo mi chiedo come ti avrei chiamato bambino mai nato... in una stanza d'ospedale dove mi sento sola con te che sei andato via.
Potevi chiamarti Anna, Martina o invece Alberto o Gianni, ma il destino non ha voluto... e io sono qui tra le lacrime a chiedermi chi saresti stato...

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • Angela Marino il 16/02/2009 15:24
    Bellissima e commovente. La perdita di un bambino, sentirlo crescere e poi... vederlo sfuggire via, lontano dalla vita. Un bambino che sarebbe potuto essere bellissimo.
    E una madre che ancora aspettava di poterlo baciare, in lacrime, disperata... Brava.
  • TIZIANA GAY il 19/09/2008 12:32
    grazie Ricki il tempo aiuta...
  • Riccardo Brumana il 15/09/2008 22:28
    ti capisco... pur essendo un uomo... capisco il profondo dolore di non aver nemmeno potuto vedere il figlio che già sentivi d'amare...
    coraggio, il tempo non cancella il dolore ma almeno cicatrizza la ferite. un abbraccio.
  • Luciano De Falco il 31/08/2008 22:23
    Veramente bella e toccante. Nessuna delle mie parole potrà riempire il vuoto che hai descritto, ma mi auguro che tu possa avere sempre un sogno da realizzare.

    Luciano
  • sara rota il 22/08/2008 13:33
    Anche a me è successa una cosa del genere, per ben due volte... ora però dentro me ho due angioletti che dall'alto dei cieli mi guardano e mi regalano i loro sorrisi... io so che ci sono. Non perdere mai la speranza. Un abbraccio.
  • TIZIANA GAY il 09/07/2008 11:26
    Grazie a tutti voi! in questo momento triste le parole doci di ognuno di voi mi hanno consolato.
    Siete veramente anime poetiche e sentimentali e io mi faccio abbracciare da tutte le vostre poesie.. Grazie Tizi
  • Aedo il 05/07/2008 11:32
    Momenti personali di grande dolore e rimpianto. Se alzi lo sguardo verso il cielo, lo sentirai in un'altra dimensione: quella dello spirito.
    Un abbraccio
    Ignazio
  • Giovanni Cuppari il 03/07/2008 09:09
    Toccante. Un abbraccio grande Tiziana da Gio'
  • nicoletta spina il 02/07/2008 23:01
    Mi associo al commento di giuliano ( la filosofia indiana da una spiegazione simile ad un non-evento così )
    ed anche a quello di Laura pensando al dolce sorriso che avrai da lui o lei ogni volta che gaurderai una stella
    Un abbraccio di cuore
  • laura cuppone il 02/07/2008 20:36
    Tiziana..
    non ci sono molte parole che non risultino retorica...
    ti dico solo
    che gli angeli esistono
    e lui é uno di loro..
    un abbraccio
    Laura
  • giuliano paolini il 02/07/2008 16:11
    non sempre i bambini riescono a nascere, quando capiscono che il motivo che li ha spinti a venire non potra' essere onorato decidono di risalire per aspettare tempi più propizi (prova a pensarla cosi' se ti puo' dar conforto).

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0