username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

CELESTE

Noi pensiamo
Alla finezza dell’ infinito
Il nostro pensare è
Mettere in ordine l’ infinito
Sistemare oggetti nell’ infinito
Nostro esistere
Sinuoso e avvolgente incontro
Due reazioni uno stesso bisogno
L’organismo si prepara alla reazione
e alla situazione per arrivare alla replica
L’ opposto abita lo specchio
Pellicola rovinata
Sulla mente ancora aperta
Assenza di tempo nella lineare
Scomparsa
L’ inverno riposa nell’ estate
Promesso a me stesso
Nella sabbia fuoco
Il pensare.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

39 commenti:

  • Gas Disaster il 25/04/2011 14:39
    Il caos è un ordine da decifrare?
  • Lestat V il 25/09/2008 18:03
    ciao riccardo è meglio trovarle prime di morire almeno credo!
    grazie del commento
    Lestat
  • Riccardo Brumana il 23/09/2008 22:32
    una bella riflessione dove dai delle risposte a delle domande senza tempo, credo che quando avremo trovato tutte le risposte sarà anche tempo di morire... ciao amigo.
  • Lestat V il 10/09/2008 18:16
    ciao claudia ti ringrazio
    del commento
    l' espressione è lo specchio dell'anima
    un morso
    Lestat
  • Lestat V il 10/09/2008 18:13
    cioa sara grazie del commento
    dici che è diversa, particolare ho voluto un po' cambiare
    genere per non cadere nella monotonia
    un morso
    Lestat
  • claudia checchi il 10/09/2008 16:21
    mi piace molto come ti esprimi... bella.. ciao.
  • sara rota il 06/09/2008 11:41
    Decisamente diversa dalle tue solite... particolare con qualche vena di surrealismo. Carina...
  • pietro luigi crasti visintini il 18/07/2008 11:50
    Tante versi, tante parole.
    Sei un fiume poetico... segui di più il suono delle onde.
    Brava
  • Lestat V il 14/07/2008 17:40
    grazie mille oceano delle splendide parole
    un :bacio:
    Lestat
  • Lestat V il 07/07/2008 17:21
    ciao manuela
    grazie del commento sempre gradito
    un :bacio:
    Lestat
  • Lestat V il 07/07/2008 17:20
    ciao angelica
    grazie del commento
    e dei complimenti
    un abbraccio
    Lestat
  • Lestat V il 07/07/2008 17:18
    grazie arnaldo grazie delle belle
    belle parole
    a rileggerci
    Lestat
  • Lestat V il 07/07/2008 17:16
    grazie nel
    a rileggraci
    Lestat
  • Lestat V il 07/07/2008 17:16
    grazie del commento maurizo
    a rileggerci
    Lestat
  • Lestat V il 07/07/2008 17:15
    ciao charlotte gerazie del commento
    un :bacio:
    Lestat
  • Lestat V il 07/07/2008 17:14
    ciao vincenzo grazie del commento
    a rileggerci
    Lestat
  • manuela giorda il 06/07/2008 22:01
    L'infinito... un ciclo vitale continuo di immensità celestiali, al quale si alternano giorni bui e tristi a giorni tinti di un tenue celeste carichi di serenità e pace. Tutto può essere infinito, il nostro pensare, una reazione, una situazione ed il nostro io si flette e si riflette in quello specchio alla ricerca di un senso a questa vita, e ci si trova coinvolti in un intricato e avvolgente gioco di incontri e situazioni. A volte questo infinito diventa un vuoto vitale che ci assorbe e porta via energia, mentre sei in attesa di nuove promesse e giorni migliori portati " Dall'inverno che riposa nellestate".
    Bella, bella, bella. Un abbraccio celestiale. e un :bacio: ciao Manuela.
  • Anonimo il 03/07/2008 23:54
    Già nel titolo mi ci ritrovo...
    il mio celeste il mio azzurro...
    e questa tua, caro Lestat, lo risveglia...
    lo tinge di un tono ancora più acceso
    mi piace sempre il tuo scrivere...
    bravissimo
    ciao
    Angelica
  • Anonimo il 03/07/2008 11:44
    Mi piace moltissimo il tuo inverno riscaldato dall'estate.
    Ciao Lestat
    nel
  • Maurizio Patrocinio il 03/07/2008 08:29
    È la prima poesia che leggo delle tue, difficile commentarla, il suo significato
    si spiega da se, aggiungere commenti è superfluo. Maurizio
  • Vincenzo Capitanucci il 03/07/2008 07:04
    Un lavoro infinito... quasi finito... in verità c'era poco da fare.. bastava non metterci le mani... lasciare alla sabbia infuocata.. il compitino di pensarci...

    bellissima--estate invernale...
  • laura cuppone il 03/07/2008 00:45
    non sei carino... vampiretto...

    ok..
    l'età c'è..
    ma non sono centenaria come te...

    ciaoooooooo
    Laura
  • Lestat V il 02/07/2008 21:11
    ciao vincenzo grazie delle belle parole
    a rileggerci
    Lestat
  • Lestat V il 02/07/2008 21:07
    ciao janco ti ringrazio del complimento
    ma non esageriamo a rileggerci
    Lestat
  • Lestat V il 02/07/2008 21:01
    ciao cinzia
    grazie del commento
    un :bacio:
    Lestat
  • Lestat V il 02/07/2008 21:00
    ciao terry
    grazie del bel commento
    è giusto che tu la interpreti a tuo modo!
    in fondo la poesie è interpretazione un :bacio:
    Lestat
  • Lestat V il 02/07/2008 20:57
    grazie michela
    del commento a rileggerci
    Lestat
  • Lestat V il 02/07/2008 20:52
    ciao nonnina
    grazie del commento
    sempre troppo buona
    un mega :bacio:
    Lestat
  • Cinzia Gargiulo il 02/07/2008 16:34
    Veramente bella!
    Un :bacio:
  • terry Deleo il 02/07/2008 16:28
    Il mio basso livello di spiritualità non mi permette appieno di capire i tuoi versi, ma devo dirti che non ti conoscevo affatto sotto questo apsetto: è bellissima e l'interpreto a modo mio.
    Grazie Lestat terry
  • michela zanarella il 02/07/2008 16:21
    l'inverno riposa nell'estate, bella immagine... ed il pensare che è il cuore di ogni verso si percepisce dolcemente.
  • laura cuppone il 02/07/2008 15:38
    WOW!!!!!!!!!!!!!
    Spettacolo...
    volevo esser la prima a dirti che é..
    bellissima..

    ... ma lo sai che hai ragione???

    5!!!
    Laura

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0