accedi   |   crea nuovo account

[Senza titolo]

Amo questo silenzio,
lo sento pulsare
nelle mie orecchie,
nella testa.

In questa quiete
riesco a mettere ordine nella mia testa,
mi abbandono al silenzio,
e lascio che il vuoto si impadronisca della mia mente
e dei miei pensieri.

E sento cinguettii in lontananza,
e mi chiedo che uccello sia,
e cosa voglia comunicare con quel suo canticchiare.

Forse canta alla vita,
forse né gioisce,
o forse sa che
null’altro può fare se non cantare.

O forse è un modo per richiamare a sé l’amore,
in fondo è primavera e in tutte le specie
è la stagione degli amori.

Cantare e amare,
che differenza c’è?

Perché si canta?
Perché si ama?

Forse risponderei in entrambi i casi
Che è bello è gioioso….

Forse quell’uccello in lontananza
canta perché è innamorato…

Canterò mai?

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0