PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Urla dall'ombelico

C'è che c'ho un senso di dentro.
Ma come dici tu?
Ma sì, un senso lì dentro
Dallo stomaco chiama
Mi chiama lo sento
Caldo e umido
Secco e tirato
A volte solo un lamento
Urla dall'ombelico
Ma parliamo due lingue diverse.
E allora lo lascio di dentro che tanto di fuori
nessuno si accorge.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Mattia Spinelli il 04/07/2008 16:12
    Grazie vincenzo. L'ombelico del mondo, non so se jovanotti si riferisse a quello di cui parlo qui. Ma percheè no potrebbe anche essere...
  • Mattia Spinelli il 04/07/2008 16:10
    Grazie Charlotte. Angoscia o noia. Mi piacerebbe un po' capirlo. ma tant'è, io e il mio stomaco parliamo due lingyue diverse. Grazie per il commento.
  • Vincenzo Capitanucci il 04/07/2008 09:46
    L'ombellico del Mondo... Universale... se ne accorgeranno... io lo Sento... urlare..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0