PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

il nuovo volto dell'amore

Chi ama il padre e la madre più di me,
non è degno di me.
(Mt 10, 37)

Quanto amore sbriciolato,
sparso tutto intorno senza criterio.
Amore che cerca amori, chissà perché,
senza trovare un appagamento decisivo.

Affetto malato, falsa tenerezza,
compiacimento interessato…
quante energie disperse al vento,
per ricevere ingratitudine e dimenticanza.

Eppure l’uomo deve uscire da se stesso,
lasciare suo padre e sua madre
per crescere come pianta rigogliosa
nel giardino dell’umanità.

Sì, perché amare significa essere per tutti,
donarsi all’altro, liberato dai fardelli;
servire è la nuova forma dell’amore
inaugurata da Cristo per noi.

Egli per primo ha lasciato padre e madre,
per primo ha accettato di perdere la sua vita
per farne una grande offerta ai fratelli;
così non l’ha persa, ma l’ha donata per amore.

E io mi lascio rigenerare dall’amore nuovo,
per imparare finalmente la legge
dell’amore che si dona, si offre, serve,
accetta tutto perché l’amore è caritas.

Tutto quello poi, che ho lasciato
lo ritrovo purificato da ogni mio io.
Senza cordoni ombelicali attivi,
divento dono d’amore, semplicemente dono.

Tutte le porte sono aperte per te:
dono sponsale a Cristo nel matrimonio,
dono totale e puro a Dio, segnato
nell’amore consacrato da Cristo.

L’amore nuovo, così, è vero ed eterno
nel cuore di ogni fratello amato,
dove germina e cresce il Regno di Dio,
oggi, davanti ai nostri occhi increduli.

L’amore ha cambiato volto,
è diventato generosa offerta di se stessi,
dono totale, canto di lode
al Dio dell’amore-dono perfetto.

22, vi, 2008

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Chirio Giocoliere del Verbo il 18/12/2008 17:56
    con tutto che sono ateo il concetto è lodevole. devo fare un appunto però, come in altri casi togliendo gli a capo risulta essere un bel discorso. l'unico pezzo in versi sembra essere l'ultima frase.
  • Annamaria Ribuk il 30/10/2008 10:44
    ... quando sei consapevole di questo grande amore sei felice e... sei pronto a donarlo... incondizionatamente... Ann
  • Fabio Mancini il 03/09/2008 12:21
    Troppo spesso si mescola l'amore primitivo (cioè quel vago sentimento non ancora affinato dalla sofferenza e dall'autoconsapevolezza) con il calcolo egoistico. Troppo spesso si pretende di saper amare, senza però lasciarsi coinvolgere dall'amore e dai bisogni e dalle ragioni degli altri. Il risultato è quello di vivere assieme agli altri, rimanendo sordi e ciechi ai richiami della vita. Siamo tante piccole isole sperdute nell'oceano della solitudine, mentre invece dovremmo essere tante piccole gocce, unite nell'Amore e capaci di cambiare la geografia del mondo. Un saluto, Fabio Mancini.
  • suzana Kuqi il 08/07/2008 14:48
    bella
  • MICHELA C. il 08/07/2008 11:26
    In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Non crediate che io sia venuto a portare pace sulla terra; non sono venuto a portare pace, ma una spada. Sono venuto infatti a separare il figlio dal padre, la figlia dalla madre, la nuora dalla suocera: e i nemici dell'uomo saranno quelli della sua casa.
    (Dal Vangelo secondo Matteo)
    è questo il nuovo volto dell'amore?
  • Vincenzo Capitanucci il 08/07/2008 10:12
    In queste Nozze Mistiche... un dono totale.. un dono perfetto... in cui eros philia agape... si fanno Uno... in un nuovo Volto dell'Amore..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0