PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sentimenti

Sentimentu

L’ommini nu suntu propriu bestie
Ca nascene e nu sapene percete
O timene e se ‘mmassene a forme strane
E se fitene ‘ddasciunene pe samane.

Na bestia pe na femmana se ‘ngrilla
Certe mamme se facene ‘ccitire
Cert’addhe ‘bbandunene li fiji…

Ma tuttu ete precisu " e cinca studia sape "
Ca è legge te natura ca ‘rrecula l’istinti
E ciujeddhi sgarra, anzi pareddhe mei
Tante creature ormai te seculi s’hane estinti.

Nu sapene le bestie cu penzene e pacenziene
Ci tenene fame mangene, ci timene fuscene o se ‘rrizzene
Ma ci se brucene pe nu scerru ‘mparene
E ci la capu li ‘ccumpagna ‘ntorna nu lu facene.

Nu giurnu vitti na cicogna cu lu zitu
Topu tant’anni li vitti ‘ntorna pari
Panzai: “allora le bestie sapene l’amore”…
Ma poi na sera la vitti ‘ccitire lu puricinu sou
Lu ‘cchiu piccinnu e ca ‘cchiu critava mamma
Percé, pareddhu, nu se fitava ‘mmangia.

E allora capì, nu era amore ma era ‘stintu
E gelosia t’auceddhu ca li spinse a ‘ddhu cunventu
Cu stane sicuri e cu nu ‘ccaccene le corna
Cinca studia sape, lu ticu ‘ntorna.

Cussì puru l’ommini te bestie
Sippera ‘mmangene, cu timene e se vattene
‘Cchiu tardu se commossera e ‘mparara ritene

Se ‘cchiara nu cirvieddhu e ‘mparara ‘ll’usene:
Pe prima cosa costruira l’armi cu se ‘ccitene
Poi s’unira a ghenghe cu se parene
Li ‘cchiu forti e furbi cumandara sulla gente.

E poi ‘mparara cuardene e cu penzene e cu ‘nventene…
E certi ‘mparara l’addhi a cum’erene panzare
Certi critira all’ommu
Cert’addhi ‘nventara Ddiu
E se lu cusira su misura comu se cuse n’abitu:
Iddhu, Ddiu, ca nde cusiu t’Amore.

123

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Dolce Sorriso il 09/07/2008 17:25
    Fabrizio, sono daccordo con Oceano,
    per favore traducila.
  • Anonimo il 08/07/2008 17:55
    Anche a me come Arnaldo,
    piacerebbe poterla leggere...
    anche se la poesia nasce in dialetto, sarebbe interessante conoscerne il contenuto...
    ciao
    Angelica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0