accedi   |   crea nuovo account

FORSE...

Ti ho visto stamattina
all'alba
nel freddo cielo
caldo di colori.
La sabbia era fredda
il mare oleoso
senza il respiro delle onde.
Un mondo diverso
mi ha accarezzato,
vuoto di gente
orfano di rumori
pingue di solitudine.
Seduta ti ho ammirato
in quell'alba del mondo
che si ripete da sempre... da sempre.
Ti ho visto stamattina
Dio dell'Universo.
Nello stanco ripetersi
della tua creazione.
Forse... forse...
ti ho accettato...
qui, nel silenzio totale
nel tutto e nel nulla infinito
nelle mille sfumature del cielo.

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Donato Delfin8 il 11/12/2008 23:25
    Intensa! Bella grazie
  • Paola Reda il 08/08/2008 08:12
    Grazie a tutti per i bei commenti, ma permettetemi un grazie particolare a LINDA: le tue parole mi hanno commosso...
  • Cinzia Gargiulo il 10/07/2008 23:53
    L'hai messa come poesia introspettiva eppure poteva essere anche una poesia religiosa io la sento come una preghiera... Mi prende tanto che la metto tra le mie preferite.
    Meriti un altro :bacio:ne
  • Paola Reda il 10/07/2008 13:02
    Grazie Vincenzo per il tuo bellissimo commento. Grazie anche a te Cinzia per le tue calde e commoventi parole.
  • Cinzia Gargiulo il 10/07/2008 12:12
    Stupenda!... Il riappacificarsi dell'anima con se stessa, con il creato e con Dio... Godi ora della pace che cominci a sentire dentro di te, del silenzio del tutto e dell'infinito e dei molteplici colori che illuminano il cielo! Stamane con questa poesia mi hai donato lacrime di commozione.
    Grazie!
    Un:bacio:
  • Vincenzo Capitanucci il 10/07/2008 11:02
    Da sempre... e per sempre... nel tutto-nulla... fra mille incantevoli sfumature...

    Strepitosa...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0