PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Uomo Selvaggio 333 a Enkidu

Più la cerchi
Meno la trovi

Metti
Più forza

Meno tremore

È colpa della mia non prostituzione

Anima Mia Selvaggia
Senza Te

Sono a metà divino

Lo vedo negli occhi degli Animali
delle semplici cose
Non mi riconoscono più

Mi sfuggono

Devo Amare di più il Mio Mondo Umano

la mia Lussuria Naturale!!!!

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Dolce Sorriso il 11/07/2008 15:55
    Vince, bravo come sempre,
    un abbraccio.
  • gianni cosentino il 11/07/2008 15:10
    hai proprio ragione caro capitano! Dobbiamo Amare di più il Nostro Mondo Umano la nostra Lussuria Naturale!!!! è facile cadere nei tranelli dell'alta spiritualità... ma essa sovente è assai distante dall'"umano", tutta immersa in surreali ipostasi medioevali!
    ed ancora: è colpa della nostra non prostituzione! infatti anche questa, questo senso di estremo garbo, opposto alla "volgarità" della prostituzione, proviene da un mondo oltre il mondo (Iperuranio), il chè complica non poco le nostre esistenze già abbastanza inquietate da un solo mondo!
    comunque, mio caro capitano, è sempre bello leggerti.
  • giuliano paolini il 10/07/2008 15:48
    perche' non riusciamo ad essere infin baldracche se e' questo che il nostro cuore brama? che c'e' di cosi' sconveniente? ah dimenticavo il tulipano ben rosso e fresco non reciso un abbraccio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0