accedi   |   crea nuovo account

Tradimento

Due occhi brucianti dall’argine infranto
su labbra malferme. Scioglie la pietra
si oscura il cristallo. Un attimo solo
e il resto è teatro:
violenze rimorsi promesse carezze

 

2
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Anonimo il 07/04/2010 15:14
    di difficile interpretazione, ma di una grande sofferenza tipica del "tradimento"
  • Anonimo il 21/01/2009 10:39
    Lettura intensa e stampa. Grazie!
  • Anonimo il 12/01/2009 17:56
    Bellissimo questo tuo pensiero oltre la scena teatrale...
    nel
  • nicoletta spina il 10/07/2008 23:25
    Leggendo oltre le righe sento...
    la consapevolezza dello sconfinare, il senso di colpa,
    l'attimo fuggente goduto. Ma forse è solo la mia interpretazione... ti dico che è bella e da me molto sentita!
  • laura cuppone il 10/07/2008 20:10
    tutto concentrato in pochi significativi versi..
    tutto il bello e il brutto
    di un atto subito o inferto..
    tradire
    é far morire una parte di sè
    esser traditi
    se ne sente la morte dentro...
    si oscura il cristallo
    in tutt'e due i casi...
    ciao Laura
  • Michele Storti il 10/07/2008 18:09
    Sì, sono convinto che l'impressione primaria sia proprio l'incompletezza e il senso della superficialità: dilatando un secondo in due versi e restringendo degli anni in uno solo l'effetto non è che sia poi molto buono Però mi stava a cuore parlare di come tutto quello che venga fuori dopo sia banalità del vivere, rispetto al momento deflagrante della consapevolezza... la cambierò presto
    ciao
  • giuliano paolini il 10/07/2008 15:33
    cosa c'e' dietro raccontami ti prego quel che vedi oltre le labbra e dietro gli occhi un abbraccio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0