username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Tempo baro

Se mi strappa il cuore
non sostituirlo,
lascia l’antro a buio,
fa che si riposi,
vuoto di voci, saturo di cielo,
e dai problemi sosti.
Spegni l’anima,
soffiala distante
lascia l’attesa in ombra,
al fresco di pace e di ristoro.
Così forse potrò
veder probabilmente
il tempo scappato,
afferrarlo per le orecchie,
dargli dell’impertinente,
dirgli che ha barato
sulla durata dell’ora
e lo sbugiarderò
perché mi sento ancora
indietro di trent’anni
e il suo odor d’eterno
sento assai lontano
né discerno traccia di calore,
ma il freddo del l’inverno
che trasformerò
in mite primavera.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

15 commenti:

  • Rik Forsenna il 17/11/2008 21:25
    ... forza e vitalità...
  • Ada FIRINO il 02/10/2008 15:11
    Bravo Ugo, si deve vivere sempre con la primavera nel cuore ed allontanare l'inverno finché si può!
  • Riccardo Brumana il 06/09/2008 19:04
    molto bella e sentita, un riferimento al tempo che passa e lateralmente alla morte che si avvicina. piaciuta.
  • Aedo il 20/07/2008 23:41
    Il tempo fa scorrere le sue ore, inesorabile; mentre noi vorremmo che non fosse così, perché sentiamo pulsare nell'anima un'energia sempre vitale. Bella poesia!!!
    Ignazio
  • Maria Lupo il 20/07/2008 23:36
    Preciso che il mio secondo commento,"ci risiamo", si riferiva all'onnipresente arnaldo cuccu...
  • Maria Lupo il 17/07/2008 20:51
    Ci risiamo...
  • Maria Lupo il 17/07/2008 00:51
    Il dramma del tempo è reso con tocco raffinato e leggero ma non per questo meno intenso
  • Dolce Sorriso il 16/07/2008 22:57
    complimenti Ugo per la tua ironia,
    bravo.
  • Raju Kp il 14/07/2008 23:17
    tutto va bene anche la sofferenza ma il tempo... chi riesce prenderlo per orecchie come te... Buona sera complimenti Ugo
  • Anonimo il 14/07/2008 22:22
    Ai poeti spetta un 30% di sconto sull'età.
    Ai narratori come me un po' meno. Purtroppo.
    Complimenti caro Ugo.
  • Anna G. Mormina il 14/07/2008 22:02
    ... perché mi sento ancora indietro di trent’anni...
    Conosco una canzone che dice: SE IL CUORE È GIOVANE LO SEI ANCHE TU!
    ... concorda con quello che Lei dice!
    Complimenti, molto bella!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0