PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

I miei occhi

I miei occhi erano laghi,
radiosi, riflettevano il tuo viso.
Navigavano le folle per trovarti,
inseguivano i tuoi gesti.

Esploravano il  tuo corpo,
si legavano ai tuoi occhi.
Raccontavano ridendo,
quel che mai sapevo dire.

I miei occhi sono stagni,
vi galleggiano rottami di ricordi.
Ed è a loro che tu manchi,
come luce del mattino.

Tutt'intorno essi ti cercano,
non comprendono l'assenza.
Perchè loro, i miei occhi,
non ti hanno mai mentito.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • sabrina balbinetti il 18/07/2008 21:58
    malinconica molto bella!
  • Pablo X il 18/07/2008 10:50
    Grazie a tutti per i commenti
  • Fabio Mancini il 15/07/2008 16:25
    "Perchè loro, i miei occhi, non ti hanno mai mentito." Splendida chiusa. Complimenti. Fabio
  • Ila Santo il 15/07/2008 15:39
    commovente... eh si l'utimo verso mi ha fatto stringere il cuore...
  • Vincenzo Capitanucci il 15/07/2008 12:02
    Occhi nella verità... attendono le acque luminose del tuo Viso...
  • nicoletta spina il 14/07/2008 23:23
    Bella e struggente. L'amore perduto resta impresso nella pellicola interiore dello sguardo e del cuore. I tuoi occhi sinceri
    hanno donato luce e verità. e ti auguro che trovino un nuovo viso che si vuole specchiare in quel lago di sogno.
  • Cinzia Gargiulo il 14/07/2008 22:18
    È come se i tuoi occhi si sentissero traditi... ma un giorno torneranno ad essere laghi in cui si specchierà il viso di un'altra donna capace di farli brillare di nuovo amore.
    Molto bella anche questa poesia Pablo.
    Un :bacio:

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0