accedi   |   crea nuovo account

Isaia

Con il capo tra le mani,
urlo il mio dolore,
piango mi dimeno,
invoco il tuo nome.
Io che vivevo su una stella,
libero nel cosmo.
Nutrendomi d'aria,
dissetandomi di pioggia.
Hanno detto;
è pazzo.

Ma i pazzi siete voi,
con la vostra retorica,
i vostri falsi pudori.
Spacciatori d'ideali
mi avete rinchiuso quì,
in questa cella.
Io come cane alla catena,
mi dimeno, urlo,
rievoco il tuo nome.

La mia mente,
un groviglio di pensieri,
io, un gomitolo di lana,
senza  alcun capo.
Salto da una parte all'altra
braccato come un lupo,
privato della sua libertà.
Pazzo!
Si pazzo d'amore per lei.
Per lei,
che ho lasciato ad aspettare
su quella stella
senza più ritorno.



 

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 24/01/2014 23:37
    Davvero molto bella... complimenti.

13 commenti:

  • Filippo Minacapilli il 06/12/2012 13:01
    Bellissima!... Un urlo poetico
  • Dolce Sorriso il 30/07/2008 22:52
    ciao Vince,
    sei sempre molto caro.
    CIAOOO
  • Dolce Sorriso il 22/07/2008 22:50
    grazie dolce Arnaldo.
    Un abbraccio
  • Dolce Sorriso il 21/07/2008 23:20
    grazie del tuo passaggio Agnese.
    UN ABBRACCIO
  • agnese perrone il 21/07/2008 23:17
    Molto bella, bravissima, complimenti
  • Dolce Sorriso il 21/07/2008 10:32
    ciao fra grazie mille del tuo commento,
    un abbraccio
  • Dolce Sorriso il 20/07/2008 14:29
    grazie Ignazio,
    sempre molto caro.
    Un abbraccio
  • Aedo il 18/07/2008 23:31
    Una poesia molto bella, in cui si combinano forza espressiva e intenso sentimento.
    Ciao
    Ignazio
  • Dolce Sorriso il 18/07/2008 23:04
    ciao dolce Augusto felice tu sia passato, mi mancavano i tuoi commenti
    un'abbraccio.
  • augusto villa il 18/07/2008 22:50
    Bella... in tutti i sensi... Ciao!
  • Dolce Sorriso il 17/07/2008 22:56
    grazie del tuo passaggio a presto
  • Anna G. Mormina il 17/07/2008 21:51
    ... questa poesia è un "pugno nello stomaco"...
    ... ma chi sono i veri pazzi?... quanti Isaia ho conosciuto... e quante belle cose ho potuto conoscere da loro!
    veramente molto brava Dolce!
  • Dolce Sorriso il 17/07/2008 15:45
    ciao Giovanna grazie del tuo passaggio.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0